ARCHIVIO

Era il 1976, anche ad Ischia nacquero le radio locali

Nel 1976, Radio Ischia, dei fratelli Banfi, e Radio Ischia International, di Gelsomino Sirabella inaugurarono quello che sarebbe diventato un fertile elenco di radio libere locali. Radio Ischia riuscì ad abbracciare tutta la fascia costiera meridionale. Irradiava musica e canzoni, ma anche notiziari ( anche in lingua tedesca, dato che, all’epoca, i teutonici costituivano la stragrande parte del nostro turismo straniero), inchieste, programmi sociali e culturali e poi tanto sport. Tra i maggiori collaboratori, oltre all’eclettico e dinamico Beppi Banfi, ricordiamo Giampiero Escoffier, Guidone Florido, Maria Ferrandino, Franco Postiglione, Ciriaco Rossetti, Geppino Cuomo ed altri. Nello stesso anno si affermò Radio Ischia International, di Gelsomino Sirabella, considerata politicamente un po’ più a sinistra rispetto a Radio Ischia. Nel 1977 fu la volta, a Forio, di Radio Monte Epomeo di Pietro Coppa e Italo verde, con Raffaeele,Geppino Fiorentino conduttori. Nel 1978 sorse Radio Isolaverde di Enzo e Cesare Mellusi, con la collaborazione del periodico Ischiamondo, altra radio di grande successo popolare. Nello stesso anno fu la volta di Casamicciola con Radio Pithecusa di Maria Rosaria Vuolo. Sempre nel ’78 sorse Radio Stella del Golfo dei fratelli Cutellese a Forio, con Vincenzo Savarese, nonché Radio Casamicciola Terme di Saverio Mennella. Nel 1979 sorse Radio Antenna Fungo a Lacco Ameno, Radio Ninfa a Barano, di Giuseppe Di Iorio, con Gianco, G.Di Iorio, Maria Titina, il Cavaliere. Nel 1980 fu la volta di Radio Antenna Porto di Ciro Di Scala, di Radio Epomeo Sound della Pro Serrara Fontana e di Radio Gamma di Amedeo Piro a Casamicciola. Nel 1984 fu la volta di Radio Alternativa Campagnano di Balestrieri, A e G. Barile, A.Imparato, S.Scotto, tra i conduttori Luciano Venia, C.Pirulli, G.Ascione, più vicina alla destra politica. Se la stampa locale stava abituando molti giovani a scrivere in un buon italiano, le radio locali incominciarono ad affinare la capacità espressiva verbale di decine di appassionati e volontari. Incominciava, per l’isola, l’epoca del dominio della comunicazione.

 

F.B.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button