Statistiche
ARCHIVIO 5POLITICA

Ermando Mennella: «Collaboriamo col Comune per un’adeguata soluzione»

«Federalberghi, insieme agli albergatori della zona di Citara, non ha fatto altro che aiutare il Comune nel trovare una soluzione, che non sia quella del parcheggio di Cava dell’Isola, al problema dello  stazionamento degli automezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti». Ermando Mennella, Presidente di Federalberghi Ischia, si mostra completamente conciliante all’indomani della richiesta di accesso agli atti inoltrata dall’associazione di categoria insieme agli alberghi della zona di Citara per vederci chiaro circa il destino dei camion della nettezza urbana che da tempo stazionano nel piazzale di via G. Mazzella, con tutte le controindicazioni per un luogo ad alto flusso turistico. «È anche uno stimolo – continua Mennella – a trovare una soluzione diversa. Io mi auguro e anzi sono convinto che nemmeno il Comune abbia mai pensato a Cava come sito definitivo. Sarebbe stata una soluzione né percorribile né attuabile, bensì del tutto temporanea:  questo è quello che abbiamo comunicato all’amministrazione». La priorità è dunque quella di individuare assolutamente una sede diversa: «Non è possibile né immaginabile che il parcheggio e il lungomare possano rimanere in quello stato. Noi albergatori abbiamo quindi teso la mano al Comune di Forio, dando la nostra completa disponibilità nel facilitare l’opera di individuazione di quello che sarà il sito definitivo per parcheggiare i camion della nettezza urbana. Come singole imprese, ma anche come associazione di categoria, ci teniamo a precisare che la nostra richiesta per l’accesso agli atti non va affatto vista come iniziativa “contro” qualcuno: noi desideriamo unicamente che i problemi vengano risolti, e Federalberghi si muove  per apportare miglioramenti al territorio, rendendolo sempre più qualificato e, se possiamo, siamo ben felici di collaborare con le varie amministrazioni». Il numero uno di Federalberghi continua: «Se Cava è stata individuata a suo tempo come soluzione temporanea per motivi tecnici o burocratici, c’era dunque bisogno di unire le forze per trovare quella definitiva che, ripeto, non sia quella del parcheggio di via G. Mazzella».  Secondo Lei, quanto occorrerà attendere affinché il piazzale di Cava venga finalmente liberato dagli automezzi della nettezza urbana? «Credo e mi auguro che ben prima del 2018 potremo arrivare all’adeguata soluzione del problema», conclude Mennella.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x