CRONACA

Federalberghi Campania Apprezzamento per misure anti-crisi varate dalla Regione Campania

Federalberghi Campania esprime soddisfazione per le misure varate dalla Regione a sostegno del comparto turistico e oggi annunciate dal governatore Vincenzo De Luca.

«I 30 milioni di euro complessivamente stanziati rappresentano un impegno forte e concreto che l’ente regionale ha scelto di assumere in favore di un comparto che dà lavoro a migliaia di persone e contribuisce ad alimentare il pil campano nella misura di circa il 15 per cento», ha sottolinea Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Campania.

«Allo stesso modo, il contributo di circa 300 euro al mese previsto per 25mila stagionali impiegati presso strutture alberghiere ed extralberghiere darà respiro a tanti lavoratori ai quali le imprese, alla luce della profonda crisi indotta dal Coronavirus, non avrebbero potuto garantire certezze in ordine all’assunzione», continua il presidente di Federalbeghi Campania..

Costanzo Iaccarino evidenzia anche un ulteriore aspetto delle misure annunciate dal governatore De Luca: «Il fatto che il piano regionale faccia esplicito riferimento ai dati e ai suggerimenti forniti da Federalberghi Campania testimonia, da una parte, l’attenzione di Palazzo Santa Lucia nei confronti della nostra associazione e, dall’altra, l’importanza di un continuo e proficuo confronto tra istituzioni pubbliche e forze produttive. Bisogna continuare su questa strada per far sì che la Campania e l’Italia possano mettersi alle spalle questa drammatica parentesi. A nome di Federalberghi Campania ringrazio il presidente Vincenzo De Luca e l’assessore al Turismo Corrado Matera».

Luca D’Ambra, numero uno di Federalberghi Ischia, ha dichiarato a fine giornata: «Abbiamo partecipato al tavolo regionale, dove l’assessore Matera ha ascoltato i nostri suggerimenti. Naturalmente abbiamo dato la priorità ai nostri dipendenti. La maggior parte di queste misure è infatti destinata a loro. Per il resto, nessuno può prevedere quale sarà la situazione da qui a qualche mese. Metà stagione è ormai compromessa. In ogni caso, nell’analisi dei possibili scenari futuri, è necessario tener presente che la realtà ischitana sarà sempre legata a quella nazionale e internazionale a ogni livello».

Tags

Articoli Correlati

Un commento

Rispondi

Back to top button
Close