Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Ferragosto “blindato” ai Maronti, arriva l’ordinanza

Il divieto per falò e accampamenti sarà invigore dalle ore 18.00 del 15 agosto fino alle ore 8.00 del 16 agosto

La tradizione è rispettata. Il Comune di Barano, come già negli anni scorsi, ha varato l’ordinanza che stabilisce il divieto di accensione dei fuochi sulla spiaggia dei Maronti e l’installazione delle tende per motivi di ordine e sicurezza pubblica, in occasione dei giorni di San Lorenzo e del Ferragosto.  

Nel dettaglio, sull’arenile dei Maronti, già dalle ore 18:00 di ieri 10 agosto fino alle ore 08:00 di oggi 11 agosto è stato vietato, e lo sarà anche dalle ore 18:00 del 15 agosto fino alle ore 08:00 del 16 agosto, di accendere fuochi e falò, oltre che di trasportare “in qualunque modo, anche con mezzi di trasporto privati ​​​​e pubblici, compresi i bus Eav” legna e materiale infiammabile. Inoltre, come detto sarà vietato anche trasportare e ovviamente installare tende sull’arenile. Per le cose non previste all’interno dell’ordinanza, si dovrà fare riferimento all’Ordinanza sindacale n.  40/2014, la cosiddetta ordinanza balneare.

Le motivazioni del provvedimento che impediranno l’ormai antica tradizione giovanile dei falò notturni in spiaggia sono quelle consuete, a partire dalla vocazione turistico – balneare del comune, soprattutto per la presenza della Spiaggia dei Maronti, arenile tra i più estesi dell’isola, che durante tutto il periodo estivo richiama un gran numero di astanti. Proprio in considerazione del fatto che, almeno un tempo, era appunto tradizione diffusa, nei giorni di San Lorenzo (10 agosto) e del Ferragosto (15 agosto), recarsi nelle ore notturne sugli arenili liberi per bivaccare ed accendere fuochi e falò, e che tale situazione può potenzialmente recare disturbo alla quiete pubblica, oltre a creare pericoli per la pubblica e privata incolumità, ecco dunque il divieto. Fra l’altro, l’ordinanza nelle motivazioni inserisce anche l’ampia estensione dell’arenile e l’attuale consistenza dell’organico della Polizia Municipale, cosa che rende difficile garantire una vigilanza.

Sarà vietato non soltanto accendere fuochi ma anche trasportare “in qualunque modo, anche con mezzi di trasporto privati ​​​​e pubblici, compresi i bus Eav” legna e materiale infiammabile. Inoltre sarà vietato trasportare e ovviamente installare tende sull’arenile

Con tutta probabilità, nei prossimi giorni anche gli altri Comuni vareranno un analogo provvedimento, a partire da Ischia e Forio. Anzi, come si ricorderà, il Comune del Torrione già ha varato un’apposita determinafirmata dal responsabile di settore e comandante della polizia municipale, Giovan Giuseppe Iacono, con cui è stato disposto di rivolgersi ad una ditta di vigilanza privata in grado di presidiare come si conviene l’arenile. La Cosmopol si occuperà di garantire la presenza sulla spiaggia più amata dai giovani nelle giornate del 13, 14 e 15 agosto 2022 dalle ore 20.30 alle 4.30. È quindi chiaro che tale atto è propedeutico a una successiva ordinanza tesa a evitare il proliferare di bivacchi e falò sulla spiaggia di Cava dell’Isola in occasione del Ferragosto.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex