CRONACAINCHIESTEPRIMO PIANO

Ferragosto, oltre 146mila passeggeri in transito nei porti isolani

Il bilancio della settimana appena trascorsa segna un incremento di oltre 10mila unità rispetto al 2018. Continua inoltre fino a settembre l’operazione Mare Sicuro

Il bilancio ferragostano dei flussi turistici è ancora una volta foriero di grandi numeri per l’isola d’Ischia. Sono infattioltre 146 mila i passeggeri in arrivo e partenza registrati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Ischia guidata dal Comandante Andrea Meloni per tutti i porti dell’isola, durante la settimana di ferragosto appena trascorsa, cioè da lunedì 12 a domenica 18 agosto. Facendo un confronto con la stagione precedente, i dati continuano a segnare un incremento rispetto allo stesso periodo del 2018, con un aumento di circa 10mila passeggeri. I dati degli autoveicoli invece confermano sostanzialmente quelli dello scorso anno, con circa 5 mila auto in arrivo e 4700 in partenza.

Nei dati relativi al numero di arrivi è stato registrato l’incremento più rilevante, arrivi che da soli segnano un aumento di circa 8mila passeggeri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Concentrando l’attenzione sul maggiore scalo portuale isolano, quello di Ischia, sono stati registrati oltre 98mila passeggeri in transito,di cui 51 mila in arrivo e 47 mila in partenza, e 5 mila automezzi, dei quali 3400 in arrivo e 2600 in partenza. Inoltre, come era prevedibile, la giornata di domenica 18 ha segnato quella che tradizionalmente costituisce la prova generale del controesodo di fine estate, con un dato rilevante in merito alle partenze costituito da oltre 18 mila passeggeri che sono partiti dai vari porti dell’isola per riguadagnare la terraferma.

Anche stavolta non ci sono state complicazioni o criticità connesse alle operazioni di imbarco e sbarco, con le corse marittime che hanno garantito servizi regolari. Grazie alla collaborazione inter-forze, un importante contributo al dispositivo di vigilanza e sicurezza portuale è stato assicurato dagli operatori portuali e dalle Forze di polizia, che si sono alternate nei porti dell’isola per i controlli di diretta competenza. Un altro importante apporto è stato quello dei volontari della Croce Rossa Italiana, Sezione di Ischia, i quali hanno garantito anche per questa impegnativa settimana un presidio di primo intervento sanitario, soprattutto nelle giornate e negli orari di maggiore affluenza.

MARE SICURO

L’attività della Guardia Costiera nella settimana di Ferragosto è continuata anche nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro 2019, rinforzando le attività di controllo in mare e lungo il litorale, con il primario obiettivo di garantire la sicurezza di bagnanti e diportisti. È sufficiente guardare ai numeri finali di tale attività per avere un’idea della mole di lavoro svolta dagli uomini del Circomare: solo nella settimana di Ferragosto sono state oltre 300 le unità da diporto controllate e 160 le verifiche presso gli stabilimenti balneari, sia per accertamenti in ambito demaniale che per il rispetto delle norme previste dall’ordinanza di sicurezza balneare. Numerosi anche i controlli in materia ambientale e relativi alla tutela dell’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”. Controlli da cui sono emersi 40 illeciti amministrativi per un totale di circa 36 mila Euro di sanzioni. Tra le violazioni più frequenti si segnalano la presenza di unità sotto costa e, per alcuni stabilimenti, il mancato rispetto delle norme relative al servizio di salvataggio, essenziale per garantire la sicurezza dei bagnanti. Tuttavia molte altre sono state inoltre elevate ad unità che effettuavano in maniera non conforme alle norme le attività di locazione e noleggio di imbarcazioni. Per questi illeciti le sanzioni più elevate che si aggirano intorno ai 22mila Euro. La Guardia Costiera ha effettuato anche numerose verifiche sulle concessioni demaniali, nell’ambito delle quali sono stati restituiti al pubblico uso oltre 300 metri quadri di spiaggia libera abusivamente occupata. Su questo fronte, le verifiche continueranno anche per contrastare l’impropria occupazione del litorale da parte di privati. Naturalmente un impegno prioritario è stato riservato per quanto attiene la salvaguardia della vita umana in mare: la presenza costante delle unità navali della Guardia Costiera ha consentito di poter prontamente intervenire nelle varie segnalazioni giunte da unità che si trovavano in difficoltà. Tutti gli interventi sono stati portati a termine con successo, anche grazie alla preziosa collaborazione di assistenti bagnanti e diportisti che hanno offerto immediata assistenza.

Annuncio

Ad eccezione dell’incidente avvenuto il giorno di ferragosto nella Baia di Cartaromana, che per fortuna come si ricorderà si è risolto senza danni ai protagonisti, non si sono verificati episodi di particolare rilievo e criticità. Resta comunque importante ricordare a tutti i diportisti e bagnanti, così come ai gestori di attività commerciali lungo il litorale, la fondamentale importanza di rispettare le norme previste dall’ordinanza di sicurezza balneare poste a garanzia e tutela della collettività. L’operazione Mare Sicuro non è comunque finita: essa continuerà fino al 15 settembre con attività di vigilanza e controllo da parte del personale della Guardia Costiera di Ischia e degli Uffici dipendenti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close