ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Ferragosto sicuro: anche quest’anno Barano dice no ai falò

di Sara Mattera

Barano. Manca ormai poco più di una settimana al Ferragosto, quel periodo dell’ anno tanto atteso da milioni di italiani che,approfittano delle ferie per godersi un po’ di meritato riposo estivo, anche per una sola giornata.  Da diversi giorni,infatti, sull’isola fervono già i preparativi per party nei locali notturni, in spiaggia ed eventi di vario genere per quella che sarà la notte più calda dell’estate e che vedrà approdare sul nostro territorio, come di consueto, numerosi turisti. E anche quest’anno c’è già chi, tra gli amministratori comunali, si sta già preparando a prevenire eventuali “disdicevoli episodi” per la notte compresa tra il 15 e il 16 di Agosto.

Con largo anticipo, infatti, il Comune di Barano  ha già emanato l’ordinanza ad hoc che vieta l’accensione dei falò la notte di Ferragosto sulla spiaggia dei Maronti.  Un provvedimento questo, che il sindaco Paolino Buono aveva già adottato lo scorso anno, al fine di scongiurare eventuali situazioni di pericolo sull’arenile più grande della nostra isola dove ogni anno si riversano centinaia di giovani per festeggiare il ferragosto tra falò e party in riva al mare.  Non a caso, negli ultimi anni, diversi sono stati gli episodi, decisamente poco tollerabili, accaduti sulla spiaggia baranese la notte di Ferragosto.  Basti pensare, infatti, che qualche anno fa,  un giovane venne accoltellato dopo essere stato infastidito da una combriccola di suoi coetanei provenienti dall’entroterra napoletano.

Proprio per questo motivo, anche per questo ferragosto 2016, il sindaco Paolino Buono ha decido di riproporre la medesima linea dura adottata già lo scorso anno e che rivelandosi  proficua,  ha regalato un po’ di tranquillità all’arenile in questione. Dunque, anche quest’ anno, dalle ore 18.00 del 15 Agosto alle ore 8.00 del 16 Agosto, sulla spiaggia dei Maronti sarà vietata non solo l’accensione di fuochi, ma anche il divieto di consumo di bevande alcoliche, l’installazione di tende da campeggio e la musica ad alto volume.  Tale divieto sarà esteso, inoltre, anche al trasporto delle suddette tende da campeggio, legna, materiale infiammabile, strumenti di diffusione sonora e bevande alcoliche non solo sui veicoli privati, ma anche sugli autobus dell’ Eav Bus. Ovviamente, chi non seguirà i dettami dell’ordinanza, subirà la confisca di quanto trasportato nonché l’irrogazione di sanzioni pecuniarie e amministrative che vanno da un minimo di 250 euro ad un massimo di 3.000.

Si spera, insomma che, anche questa volta, i suddetti provvedimenti, possano servire a scongiurare situazioni pericolose e a garantire ordine e controllo sul territorio baranese ed in particolare sulla spiaggia che diventa zona sensibile specialmente nelle ore notturne. Anche quest’anno ,comunque, non mancherà il tradizionale party alle Petrelle, l’unico concesso dall’amministrazione baranese. La rinomata spiaggia di Barano, infatti, dalle ore 18.00 alle ore 3.00 del mattino del 15.00 ospiterà il “ Maronti Summer Festival” , evento musicale che vedrà la partecipazione di ospiti d’eccezione del panorama musicale rap italiano,  quali Aaron Bessmer e Leio Corrado.  Non mancherà, quindi, ai cittadini isolani e ai turisti l’occasione di divertirsi.  Mentre a Barano è, quindi, già tutto pronto per l’imminente Ferragosto,si attendono,  in queste ore, eventuali provvedimenti da parte delle altre amministrazioni isolane, in particolar modo dal Comune di Forio che,lo scorso anno,  sulla scia dell’ordinanza adottata da Paolino Buono per i Maronti, emanò un divieto di accensione falò per la spiaggia di Cava dell’isola, al cui ingresso vennero  poste  volanti della polizia a controllo dell’arenile. È molto probabile, quindi, che anche quest’anno l’ amministrazione del Comune turrito, guidata dal sindaco Francesco Del Deo decida di mettere in atto il medesimo provvedimento dello scorso anno,dettato,oltre che da esigenze di sicurezza dell’ordine pubblico, anche dalla condizioni non certo delle migliori in cui versa l’arenile foriano. Che, tra reti metalliche e parziale interdizione, potrebbe diventare una vera e propria trappola. Prevenire, insomma, è meglio che curare…

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button