CRONACA

Ferragosto sulle isole, De Luca chiede l’aiuto dei cittadini

Nella vigilia della notte più “calda” dell’anno, anche il presidente della giunta regionale campana lancia il suo appello

di Marco Martone

Sarà un Ferragosto blindato e senza feste in spiaggia, quello che si apprestano a vivere i giovanissimi in vacanza sull’isola verde. I sindaci dei comuni isolani, hanno infatti deliberato il divieto di effettuare il tradizionale falò di mezzanotte sulle spiagge della costa isolana. Un provvedimento in linea con la fermezza che, anche in queste ore, ha chiesto a cittadini e istituzioni, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Mantenere alta la guardia è la parola d’ordine, anche a Ischia, soprattutto dopo il caso del cittadino libanese, positivo dopo un viaggio di lavoro a Malta e trasferito all’ospedale del Mare di Ponticelli.
La Regione Campania, a tale proposito, fa sapere che sui complessivi 69 casi positivi registrati negli ultimi due giorni, 17 riguardano cittadini rientrati dalle vacanze o da viaggi di lavoro all’estero e intercettati agli arrivi come previsto dall’ordinanza. Nel dettaglio: 9 erano provenienti da Malta, 8 dalla Grecia (Atene e Corfù). Per 16 dei 17 positivi rientrati in Campania, i tamponi positivi riguardano residenti nell’area di competenza dell’Asl Napoli 1, uno dell’Asl Napoli 2. Per quanto riguarda i contagi di importazione da altri Paesi, nei giorni precedenti all’ordinanza erano stati intercettati altri positivi ancora da Malta (11), Francia (1), Corfù (1), Santo Domingo (1).
“Questi dati – ha detto il presidente della Regione De Luca – confermano l’importanza dell’ordinanza, in assenza della quale i casi positivi individuati, che si aggiungono agli altri dei giorni precedenti,  sarebbero stati in giro per la Campania con diffusione del contagio. Continuiamo con il massimo rigore. Chiediamo la massima collaborazione dei cittadini, e invitiamo ancora una volta a evitare viaggi all’estero in aree di rischio”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button