Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Festa del porto a Ischia, il carro gru fa “strage” di motorini

di Francesco Castaldi

ISCHIA – Nessuno sconto per i trasgressori dell’ordinanza emessa qualche giorno fa dal comandante Giovan Giuseppe Pugliese in occasione della festa del porto, la cui apertura avvenne ben 162 anni fa. Nel pomeriggio di ieri, com’è possibile osservare dai frame del breve filmato realizzato dal nostro Franco Trani, i vigili urbani di Ischia hanno provveduto a rimuovere mediante un carro gru dell’ACI tutti quei veicoli – in prevalenza mezzi a due ruote – parcheggiati nella “zona rossa” in cui è stata vietata la sosta e la circolazione di motorini e autovetture per non ostacolare la significativa e attesa manifestazione svoltasi nel corso della giornata di ieri nell’area portuale Comune Capofila.

Qualche giorno fa, ed esattamente il 14 settembre, il comandante della polizia municipale di Ischia aveva provveduto a redigere e pubblicare agli atti dell’albo pretorio dell’Ente di via Iasolino un’ordinanza con la quale si regolamentava il traffico veicolare per la giornata di ieri. Tra i provvedimenti adottati spunta il divieto di circolazione, a partire dalle ore 15.00, di un tratto di via Alfredo De Luca, ovvero quello compreso tra l’incrocio di via delle Terme e piazza Antica Reggia. Inoltre, come scrive il comandante Pugliese nella sua ordinanza, “dalle 08.00 è vietata la sosta a qualsiasi veicolo” sul predetto tratto di via Alfredo De Luca.

Disposizioni chiare quelle del comandante Pugliese, che però sono state prese sottogamba da alcuni ischitani che, in barba alle disposizioni contenute nell’ordinanza, hanno pensato bene di parcheggiare i propri motorini lungo via Alfredo De Luca credendo di farla franca. L’ordinanza del comando vigili, come detto, era stata diffusa con largo anticipo rispetto alla festa del porto tenutasi ieri. Ciononostante, qualche furbetto ha deciso di trasgredire la legge, che però è stata solerte nell’individuare e punire coloro che hanno violato i termini imposti dall’ordinanza sottoscritta da Giovan Giuseppe Pugliese. Una scelta avventata e soprattutto per questo motivo pagata a caro prezzo da alcuni utenti della strada, che adesso dovranno aprire il portafoglio per avere indietro i propri veicoli, che dopo essere stati rimossi dal carro gru dell’ACI sono stati trasportati presso il deposito di Muscariello.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x