CRONACA

Festa della Liberazione, 34mila visitatori dopo il ponte pasquale

Dal 18 al 26 aprile complessivamente sono 82mila i passeggeri sbarcati sulla nostra isola

Dopo il pienone di Pasqua, continua il grande afflusso di turisti sull’isola.  Ieri sono stati diramati i dati raccolti dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Ischia, guidata dal Comandante Andrea Meloni.  Per il periodo dal 18 al 26 aprile sono stati registrati  82 mila passeggeri in arrivo e 62 mila in partenza, ed un traffico veicolare di circa 8mila auto in arrivo e 5.500 in partenza.  Se escludiamo i dati relativi al ponte pasquale, cioè i 48mila arrivi registrati fino al 22 aprile, ecco che nei quattro giorni successivi, coincidenti con il ponte della Festa della Liberazione dal nazi-fascismo, sono ben 34mila le persone sbarcate sull’isola. Dunque oltre ottomila visitatori al giorno: un dato persino superiore ai flussi registrati un anno fa, quando la media giornaliera del ponte del 25 aprile si attestò su circa settemila visitatori al giorno. La festa della Liberazione ha confermato l’efficacia della macchina organizzativa e l’efficacia degli apparati di sicurezza.

Il flusso di turisti è continuato regolarmente con il personale della Guardia Costiera e la Polizia Municipale che hanno costantemente garantito la massima presenza nell’ambito portuale, congiuntamente al personale delle Compagnie di Navigazione, ormeggiatori e operatori portuali . Le operazioni di sbarco si sono infatti svolte senza problemi e non ci sono state segnalazioni circa eventuali problemi o criticità nei collegamenti marittimi tra  l’isola e gli scali  portuali di Pozzuoli e Napoli. L’imponente afflusso ha comunque impegnato tutte le Forze dell’Ordine: come già nel weekend pasquale, gli scali portuali sono stati costantemente presidiati anche dai Carabinieri, dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza. Continui controlli sono stati compiuti non soltanto nei punti di sbarco ma anche presso gli snodi viari più critici e le principali arterie stradali, di giorno come di notte, con la movida notturna progressivamente aumentata in vista della stagione estiva: d’ora in poi, come da tradizione, aumenterà l’afflusso di persone che dalla terraferma sbarcheranno sull’isola per trascorrervi i fine-settimana. Nei giorni appena trascorsi le strade, i locali, i ristoranti e le  spiagge dell’isola erano visibilmente ben frequentati anche durante il giorno, allegramente invasi da turisti e residenti, anche grazie alle condizioni meteo anche migliori rispetto al weekend (vista la pioggia che ha caratterizzato il Lunedì di Pasquetta), con residenti e turisti che hanno anche “assaggiato” i primi bagni di stagione sulle spiagge isolane.

Le previsioni parlano di un rilevante flusso in partenza nella giornata di domenica 28 aprile, ma sono attesi ancora arrivi anche in vista del ponte del 1 maggio, con la festa dei Lavoratori che cade di mercoledì, e dell’evento sportivo “Ischia 100”, l’ormai tradizionale gara ciclistica in programma il prossimo 5 maggio. Si delinea dunque una nuova occasione “vacanziera” variamente sfruttabile dai potenziali turisti, ma resta da valutare l’incognita delle condizioni meteo. Se l’instabilità risparmieranno la nostra Regione, si profila dunque un altro lungo ponte.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close