CULTURA & SOCIETA'

Festa di Sant’Anna 2019, trionfa Forio con “L’arca dei ricordi”

Se l’è aggiudicato la barca della Fantasy Napoli, “l’arca dei ricordi” il primo premio di questa 87 esima edizione della festa a mare agli scogli di Sant’Anna. Una serata magnifica condotta magistralmente da Claudio Iacono e Anna Trieste. Non poteva che rendere il tutto ancora più suggestivo la voce del grande Giancarlo Giannini che ha accompagnato la sfilata delle cinque barche in gara in una baia di Cartaromana stracolma di barche e di gente accorsa per non perdersi la magia. Bellissimo il disegno di luci ideato da Davide Scognamiglio così come la musica Carlo Faiello e della sue ensemble. Calato il buio sulla baia, la prima a sfilare è stata la barca dell’associazione Largo dei Naviganti che, con il bozzetto dell’Istituto Cristofaro Mennella, ha rappresentato il mito di Tifeo e quello di Aenaria in una barca dal titolo “Dall’oscurità alla luce della salvezza”. Giochi di luce e di acqua a fare da cornice ai tanti giovani del Mennella che hanno animato la scena con colpo di scena finale: Tifeo che spunta dall’Epomeo. A sfilare per seconda, sono stati gli Amici della bottega dell’arte che sul bozzetto di Federica La battaglia hanno rappresentato una barca dal titolo “So’ vivo”. Incentrata sulla tematica ambientale, hanno preso spunto dalla storia di Leopoldo, il capodoglio spiaggiatosi sulle nostre coste lo scorso inverno. Giochi di ombre e coreografie per un messaggio importante lanciato alla baia. A sfilare per terza “La Leggenda di Nitrodi” la barca realizzata dalla “Pro Loco Lacco Ameno” sul bozzetto di Annunziata Taliercio. Danza, musica e la voce narrante di Raffaele Mirelli nel racconto della spa più antica del mondo.  Dopo un omaggio musicale a Lina Sastri presente in platea la penultima barca a sfilare dal titolo “Oceano e Teti”, realizzata dalla Pro Casamicciola, su bozzetto di Umberto Cuomo. Al centro della baia,  la famosa leggenda greca secondo la quale dall’amore di Oceano e Teti nascerebbero i mari. Il gruppo ha fatto propria questa storia interpretando la nascita di quest’amore attraverso la danza e le letture di Leonardo Bilardi. Ultima a sfilare “L’Arca dei ricordi” la barca della Fantasy Napoli che, su bozzetto di Gaetano Maschio, ha portato nella baia di Cartaromana tutti i ricordi più belli e significativi della nostra storia. I canti religiosi, gli emigranti e una sorpresa: ecco spuntare una motocarrozzetta. Un compito di certo non facile per la giuria presieduta da Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) che, insieme al Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino; al direttore generale per l’Europa del gruppo Guang Hua Media Zhang Xiaobei; al presidente del Wuhan Institute of Design and Sciences& Jackie Chan Movie and Media College, Cheng Fan; all’architetto Maria Veronica Izzo (direzione generale archeologia, belle arti e paesaggio del MiBAC); alla cantante Fiorenza Calogero; all’architetto Paola Bovier (Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio); all’illustratrice Giovanna Ballirano; all’architetto Giovannangelo De Angelis, presidente del PIDA; a Lello Postiglione, già organizzatore della Festa, a Stefano Vicari, responsabile della U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile all’ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e allo scenografo Giuseppe Lubrano hanno così deciso: al terzo posto con 86 voti l’associazione Largo dei Naviganti, al secondo la pro Casamicciola con 92 voti.  Ad aggiudicarsi il premio Funiciello, per il bozzetto più bello, l’associazione Fantasy Napoli, alla barca della pro Casamicciola il premio Andrea Di Massa, per innovazione e complessità e il premio Nerone per aver interpretato meglio lo spirito della festa.Mentre, il premio del pubblico, intitolato al giornalista Domenico Di Meglio, deciso quest’anno non più attraverso l’applausometro, ma dalla presenza delle luci dei cellulari nella baia se l’è aggiudicato all’associazione fantasy napoli. Appuntamento alla 88°edizione di una festa che non smette di incantare ogni anno. 

Articoli Correlati

Un commento

  1. Bravi Bravissimi….Emozionante solo a leggere il riassunto di questa festa UNICA al mondo.
    Un ringrazio sincero agli organizzatori ed alle forze amministrative che hanno permesso tutto cio’….. Ma mai sentirsi appagati!

    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close