ARCHIVIOARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

FIGLI DELLE STELLE

di Isabella Puca

Ischia – Una mattinata intensa quella di ieri che ha visto al teatro Reggio di Parma l’assegnazione delle tanto ambite stelle della guida Michelin. Ischia si è resa protagonista facendo incetta di stelle, grazie agli chef Pasquale Palamaro con il ristorante Indaco e lo chef Giovanni De Vivo del Mosaico, per loro una stella Michelin. Lo chef Nino Di Costanzo con la recente apertura del suo Danì Maison si è aggiudicato invece ben due stelle Michelin; un ingresso nella guida davvero ad alto livello, così come la sua cucina. “La Guida 2017 è un viaggio in Italia che davvero suggerisce molte deviazioni – spiega Sergio Lovrinovich, caporedattore della Guida Michelin Italia – ad esempio Danì Maison di Nino di Costanzo, a Ischia, è un viaggio nella tradizione partenopea scandito dai suoi classici, che passa per un giardino dai colori arcobaleno. È la novità più significativa al Centro-Sud”. L’Italia, stando al numero di stelle conquistate dai vari ristoranti, si conferma la seconda nazione al mondo per numero di stellati e un dato significativo è di certo rappresentato dalla nostra isola che ha prodotto una classe di chef di alto livello. La nuova Guida Michelin, contribuisce a fotografare una cucina che, da nord a sud, viene premiata per originalità, interpretazione, utilizzo delle straordinarie materie prime che offre il Bel Paese. Trentanove i ristoranti stellati della Campania sul terzo gradino del podio dopo il Piemonte e la Lombardia. Di questi trentanove ben tre sono situati sull’isola d’Ischia, e in un’isola come la nostra avere ben tre ristoranti stellati la dice davvero lunga sulla qualità dei nostri chef, sulle materie prime e sui nuovi scenari che potranno aprirsi in futuro circa un turismo tutto gastronomico. Ad oggi, infatti, un turista è alla ricerca di nuove esperienze; più che la bellezza dei luoghi a colpirlo sono le situazioni che può trovarsi a vivere e, di certo, una cena in un ristorante stellato è una di queste. Se in passato alcuni dei nostri ospiti hanno raggiunto l’isola per conoscere la cucina di uno dei nostri chef, aumentando i ristoranti stellati, questa mobilità verso la nuova cucina sarà sempre più presente così da creare un vero e proprio turismo gastronomico stellato. Complimenti dunque agli chef, veri professionisti del settore che, grazie al loro lavoro e alla loro passione, stanno portando alto il nome di Ischia per il mondo.

 

 

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex