ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Fitti in nero, da Lacco Ameno guerra agli “indesiderati”

LACCO AMENO – Guerra aperta alla “mazzamma” ed allo squallido turismo che ormai da anni ad agosto arriva a creare disagi, disturbo e danno di immagine alla nostra isola. Sarà un caso ma proprio in concomitanza del mese più caldo dell’anno (e non soltanto sotto l’aspetto squisitamente meteorologico) arriva l’urlo di battaglia del sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale. Il quale, in un articolato intervento, fa capire qual è la linea di indirizzo sua e dell’amministrazione che presiede. “Continueremo senza sosta a controllare le affittanze estive – spiega – non si può più tollerare che pochi fitti estivi puntualmente ogni anno offuscano l’immagine turistica di Lacco Ameno allontanando di fatto gli ospiti (persone per bene) che amano il Nostro comune. Tutto ciò grazie ad alcuni nostri concittadini (quasi sempre gli stessi) che fittano appartamenti posti nei pressi di spiagge, lidi attrezzati e ormeggio di imbarcazioni a personaggi privi di ogni minima educazione e senso civico”.
Pascale è un fiume in piena e prosegue: “Non possiamo più permettere che uno sparuto gruppo continui notte e giorno in strada e sulle spiagge a disturbare un paese intero. Ringrazio i Vigili Urbani, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto (non cediamo di un millimetro per quanto stanno facendo e sono certo faranno affinché vengano rispettate da tutti le ordinanze emanate. Il rispetto delle regole non solo e’ alla base di un paese civile ma è determinante per un paese turistico! Chi intende fare vacanza da noi sovvertendo le regole è indesiderato, senza se e senza ma…”.

GAETANO FERRANDINO

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close