TOP STORIE

FOCUS Pellicano e Mezzatorre, due storie da raccontare

Dallo scorso novembre la gestione de ‘Il Mezzatorre Resort & Spa’ è passata ufficialmente alla Pellicano hotels della famiglia italo-americana Sciò, storicamente vicina al gruppo Marriott. La famiglia Sciò è già proprietaria e gestore di due resort posizionati sul segmento di mercato luxury. Si tratta dell’Hotel Il Pellicano (Porto Ercole, Toscana) e La Posta Vecchia Hotel (Palo Laziale, Lazio), entrambi affiliati a The Leading Hotels of the World. In questi luoghi dove oggi trovano ristoro divi di Hollywood (indimenticabile il soggiorno qualche anno fa di Jennifer Lopez), imprenditori e personalità di rilievo del jet set internazionale, nel 1400 venne costruita una torre per difendere Forio dalle scorrerie dei Saraceni. Se fosse stata terminata sarebbe divenuta la più grande delle 14 torri sparse nel comune turrito. La torre, però, rimase incompiuta, da qui il nome “Mezzatorre” che a Ischia è ormai sinonimo di buona accoglienza. Mezza torre ma fascino intatto. Il resort è situato ai margini del bosco di Zaro è una struttura che abbraccia con lo sguardo l’incantevole baia di San Montano in uno degli angoli più affascinanti di tutta l’isola.  

Il verde di un’oasi di macchia mediterranea e il blu del mare di una baia privata, il fascino di una torre del XVI secolo e l’efficacia di una Spa alimentata da una propria fonte termale, due ristoranti sul mare dove l’atmosfera è come sospesa: questo è ciò che ha affascinato la famiglia italo-americana Sciò tanto da far acquisire il Mezzatorre Resort & Spa di Ischia che è per la sua unicità, una destinazione irripetibile. Sintesi di natura incontaminata, mare cristallino, storia, terme e cucina mediterranea, il Resort è incastonato sull’estremità di un promontorio tra Lacco Ameno e Forio, a picco sul mare e circondato da oltre 7 ettari di macchia mediterranea. Il fascino rarefatto di questa posizione privilegiata sull’isola attrasse anche Luchino Visconti, che proprio in questa zona aveva la sua villa La Colombaia. La torre di avvistamento che dà il nome alla struttura ne rappresenta il centro ideale: il restauro ne ha preservato la bellezza originaria e ha consentito di ubicare proprio qui la Spa e 20 tra camere e suite più prestigiose.  Il Mezzatorre ha 57 camere diverse tra loro che, oltre che nella Torre, sono disseminate nel parco, tra ulivi e pini secolari. Gli interni prediligono toni chiari e caldi, pietre naturali, tessuti pregiati e oggetti provenienti da tutto il mondo, la vista del mare è il filo conduttore dell’accoglienza di questo Resort di lusso mai ostentato. La Spa, di cui le terme e le 3 piscine termali coperte sono il fiore all’occhiello, è alimentata da una fonte privata, e in linea con il tradizionale termalismo ischitano e al tempo stesso con le tecniche di benessere più all’avanguardia, ed offre trattamenti esclusivi e programmi efficaci.  

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker