Statistiche
CRONACA

Fondi per l’acquisto di acqua, c’è il decreto ministeriale

Ai sei Comuni dell’isola sono stati assegnati circa 730mila euro. Fondi anche per l'approvvigionamento idrico dei Comuni delle isole minori con popolazione inferiore a 15mila abitanti

È stato firmato il 14 aprile scorso, ed è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, il Decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, concernente il «Riparto delle risorse a titolo di trasferimento ai comuni delle isole minori, di cui all’articolo 32-quinquies del decreto-legge 28 ottobre 2020, n.137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n.176, previste in 3 milioni di euro per l’anno 2021, a parziale copertura delle spese per l’acquisto dell’acqua e per l’abbattimento della relativa tariffa». In pratica si tratta si fondi erogati ai comuni isolani a parziale copertura delle spese per l’acquisto dell’acqua e per l’abbattimento della relativa tariffa. Dei 3milioni di euro stanziati per tutte le isole minori del Paese, il 24,36% ovvero circa 731mila euro arriveranno nelle casse dei sei Comuni dell’isola di Ischia. Ed in particolare: a Ischia sono stati assegnati circa 237mila euro, 81mila euro per Casamicciola, 67mila per Lacco Ameno, 232 per Forio. ed infine 81mila euro per Barano e 30mila per Serrara Fontana.

Ma non solo questi i fondi stanziati ed erogati ai Comuni delle isole minori. Con decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, concernente il riparto del Fondo, con una dotazione di 4,5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023, per l’approvvigionamento idrico dei Comuni delle isole minori con popolazione inferiore a 15mila abitanti, di cui all’articolo 1, comma 753, della legge 30 dicembre 2020, n.178. Fondi in arrivo, quindi, solo per quattro dei sei Comuni isolani. A Casamicciola a partire da quest’anno e fino al 2023 sono assegnanti circa 145mila annui. Stessa cifra anche per Barano. Importo inferiore, invece, per Lacco Ameno, che avrà 120mila euro all’anno. Ed infine Serrara Fontana avrà circa 53mila euro annui a partire da quest’anno e fino al 2023.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x