Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Forio, a breve i lavori alla copertura del palazzetto

di Francesco Castaldi

FORIO – Partiranno nel giro delle prossime settimane i lavori di manutenzione alla copertura lignea del palazzetto dello sport di Forio. A rendere nota la notizia è stato, nel corso della giornata di ieri, il responsabile del settore patrimonio, Nicola Regine. Gli interventi – come si apprende dalla determina redatta dal capo del settimo settore dell’ente di via Genovino – saranno realizzati dalla ditta Mastrolegno. Il responsabile del settore patrimonio, si legge nell’atto, ha determinato «di  affidare, ai sensi dell’art.36 del D.Lgs. 50/2016 e ss. mm. ed ii., l’incarico lavori di manutenzione alla copertura in legno del palazzetto dello sport in località Casale alla ditta Mastrolegno s.r.l.s. […] per l’importo complessivo di € 19.000,00 oltre IVA al 22%».

Sui lavori al palazzetto è intervenuto anche il consigliere comunale Giuseppe Di Maio. II professionista – a cui il sindaco affidò la delega allo sport già quando ricopriva il ruolo di assessore – ha dichiarato al nostro quotidiano: «Quello alla copertura del palazzetto di via Casale è un intervento programmato da tempo. Come amministrazione, ci stiamo preoccupando da tempo di effettuare interventi che siano utili a conservare a lungo le nostre strutture sportive. Dopo aver messo a disposizione nel bilancio le somme per la manutenzione, stiamo cercando di fare prima le cose più urgenti, dal momento che non possiamo destinare l’intero importo stanziato per i lavori agli spogliatoi a Panza, trattandosi di interventi che superano i 200 mila euro. Il palazzetto dello sport è una struttura dotata di una copertura in legno di 1.500 metri quadrati circa – di cui 1.050 esposto alle intemperie da quasi dieci anni – e parte della stessa già è stata interessata da fenomeni di marcescenza. Pertanto, per poter salvare il legno prima di doverlo sostituire, è necessario procedere a un intervento urgente».

«Si tratta di interventi duraturi con costi relativi», assicura Di Maio. «Sono somme che stanno nel bilancio dell’ente, e giustamente riusciamo a spenderle per mantenere le strutture. Per innovare queste ultime, invece, ci dovremo attrezzare da gennaio, nel momento in cui saremo finalmente usciti dalla violazione del patto di stabilità, che non ci ha permesso di accedere al credito sportivo. In giunta abbiamo già fatto il primo passo per gli spogliatoi di Panza: infatti c’è già una delibera con il progetto esecutivo da realizzare. Il secondo passo sarò quello di accedere nuovamente al credito sportivo per ultimare gli spogliatoi a Panza, per mettere a norma gli spalti esterni del palazzetto e, infine, per realizzare la tribuna coperta del Salvatore Calise. Questi sono tre interventi di grossa riqualificazione, che però saranno realizzati in futuro. Adesso facciamo la manutenzione ordinaria importante, ponendo in essere gli interventi di conservazione, che sono fondamentali. È un peccato che una bella struttura come il palazzetto dello sport vada in malora. Per far sì che ciò non avvenga – chiosa Di Maio – proseguiremo nell’ottica di interventi di conservazione, ai quali faranno seguito quelli di riqualificazione».

 

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x