ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Forio, al Palasport via al maxi concorso

FORIO. È iniziato ieri mattina il concorso indetto dal Comune di Forio per la selezione di quattro posti di istruttore amministrativo. Posti a tempo pieno e indeterminato, il classico “posto fisso” che in tempi di incertezze sociali ed economiche rappresenta un sogno in grado di richiamare centinaia di aspiranti. E infatti gli ammessi erano ben 367, divisi in due gruppi per ciascuna delle due prove scritte. Tuttavia ieri mattina al Palazzetto dello Sport di Forio, dove si è svolta la prima prova del primo gruppo, molti degli ammessi non si sono presentati. Decine di persone comunque erano in attesa all’ingresso del palasport già intorno alle ore 8.00, tanti isolani ma anche diverse persone provenienti da varie parti d’Italia, Sicilia compresa. Aspettando le operazioni di riconoscimento, si cercava di ipotizzare in concreto i temi della prova scritta, interpretando il bando di selezione. Un po’ di comprensibile nervosismo serpeggiava tra i concorrenti di tutte le età, dai neodiplomati e neolaureati fino a qualche professionista che aveva superato la mezza età: per “far passare il tempo”, qualche chiacchiera su determinati testi legislativi che ciascuno aveva portato con sé, la cui consultazione è consentita in sede d’esame. In ogni caso il numero dei concorsisti è stato agevolmente gestito dall’organizzazione, tanto che alle 9.30, concluse le operazioni di ammissione, è scattato il “cronometro” delle cinque ore concesse ai concorrenti per redigere la soluzione ai quesiti. La “traccia” da sviluppare era infatti divisa in tre parti, riguardanti la potestà legislativa del Governo mediante il decreto legge, la classificazione dei beni pubblici e le competenze della giunta comunale. Nessun quesito a risposta multipla, come pure qualcuno ipotizzava. A diversi partecipanti sono bastate un paio d’ore per consegnare lo scritto, altri invece hanno impiegato più tempo, preferendo sfruttare maggiormente le ore a disposizione. Non è mancato chi ha atteso che si approssimasse la scadenza dell’orario per la consegna, con il palazzetto ormai semideserto. Oggi è atteso il secondo gruppo di ammessi per la prima prova. Domani e giovedì sarà invece la volta della seconda prova, quella teorico-pratica, che consisterà nella redazione di un atto amministrativo sulle materie concernenti l’attività dei Comuni. In seguito, chi avrà superato le due prove, sarà ammesso all’ultima, il colloquio orale che verterà sull’intero programma, che comprende elementi di diritto costituzionale ed amministrativo, legislazione amministrativa degli enti locali, ordinamento delle autonomie degli enti locali, diritti, doveri e responsabilità dei dipendenti comunali, legislazione in materia di contratti e appalti pubblici, stato giuridico del personale del comune, procedimento amministrativo ed accesso alla documentazione amministrativa. I quattro che saranno assunti andranno a coprire altrettanti posti presso il Terzo settore, con contratto di categoria C Posizione giuridica ed economica C.1 a tempo pieno ed indeterminato mediante contratto di lavoro di pubblico impiego. Come recita il bando, la stessa graduatoria potrà essere utilizzata per le future assunzioni previste dalla Programmazione triennale del personale approvata con delibera di giunta municipale n.196/2017, e dalle successive delibere di aggiornamento della stessa delibera.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button