ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Forio, ci sono i lavori al porto: turisti e pendolari sotto il solleone

Siamo ormai giunti alla fine del mese di luglio, che tra qualche giorno cederà il passo ad agosto, uno dei periodi più torridi dell’anno. Centinaia di turisti stanno lasciando o raggiungendo la nostra isola, e molti di loro storcono il naso a causa delle precarie condizioni in cui versano tanto lo scalo portuale napoletano quanto quelli isolani. Oggi puntiamo la nostra lente d’ingrandimento su Forio, uno dei Comuni più rinomati dell’isola verde. Un autentico angolo di paradiso amato da scrittori e intellettuali di ogni epoca, ma che sovente si trasforma in un vero e proprio inferno in terra. Le fotografie scattate da Marcello De Rosa e da Augusto Coppola lasciano davvero poco spazio ad interpretazioni buoniste. Ecco come si presentava ieri mattina lo scalo foriano, che in questi giorni è interessato dai lavori che condurranno al montaggio dei nuovi teloni che copriranno i gazebo disposti lungo il pontile.

Un’iniziativa lodevole, ma che a parer nostro andava intrapresa con maggior raziocinio. Troviamo infatti assurdo che gli operai della ditta che sta eseguendo i lavori abbiano lasciato in loco ciò che resta dei vecchi gazebo arrugginiti, che rappresentano un serio rischio per la salute di coloro che frequentano il porto del Comune turrito. A delimitare il “cantiere” ci sono soltanto alcune transenne, che però non sono sufficienti a garantire la sicurezza di pendolari e turisti. Tra coloro che quotidianamente camminano lungo il pontile ci sono anche molti bambini, che incuriositi dalla presenza dei gazebo arrugginiti potrebbero farsi del male. Sperando che l’amministrazione comunale e le competenti autorità mettano in sicurezza la zona prima che qualcuno si ferisca, riportiamo un commento di Augusto Coppola, che bacchetta duramente la squadra del sindaco Francesco Del Deo citando poi l’esempio virtuoso di Capri: «Sul pontile di Forio i pericolosi scheletri dei gazebo sono stati quasi tutti smontati. Per ora tante transenne: che bel biglietto da visita, e per giunta al culmine della stagione turistica! Poi si dovrà rimontare. Nel frattempo, turisti arrosto! Non sono errori di programmazione, è schifo totale, è incapacità e approssimazione! Poi ci stupiamo che Capri…».

foto di Augusto Coppola e Marcello De Rosa

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button