ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Forio, Davide Castagliuolo: «Chi contesta il nostro risanamento non ha letto gli atti»

FORIO – «Chi contesta il risanamento delle casse comunali operato dalla nostra amministrazione non ha mai letto un bilancio e, nello specifico, quello del Comune di Forio. Basta prendere gli atti ufficiali del Comune, il bilancio programmatico e il consuntivo. Così facendo noteranno che il debito è passato da 28 a 7 milioni di euro. Questo traguardo non è stato raggiunto, come sostiene qualcuno, acquisendo nuovi mutui, bensì riducendo le spese. Noi abbiamo pagato 2 milioni di debiti alla Sapna, 1 milione e mezzo alla Torre Saracena, quasi due milioni alla Pegaso, 1 milione e 300mila euro per Colombaia e Maggioli, 500mila euro alla famiglia Di Lustro per i danni che aveva avuto, e tanti altri debiti ancora. In questi cinque anni abbiamo pagato 21 milioni di debiti. Con altri 4 milioni sono stati fatti mutui utilizzando una legge dello Stato, la legge Renzi – fatta nell’aprile del 2015 – con cui il Comune di Forio ha procrastinato solo 4 milioni dei 21 in trent’anni a un tasso dell’1%. Come ho detto poc’anzi, probabilmente queste persone non si leggono gli atti e parlano così, per sentito dire. Si vadano a leggere il consuntivo del Comune di Forio e poi ne riparliamo. Molte persone non sono pratiche della materia, quindi ne parlano così, in maniera superficiale».

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button