Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Forio, gli sfollati non pagheranno la tassa di soggiorno

Gli sfollati del sisma del 21 agosto ospitati nelle strutture ricettive di Forio non saranno tenuti al pagamento dell’imposta di soggiorno. Lo hanno deciso in una recente seduta i membri della giunta municipale del Comune del Torrione, che hanno approvato all’unanimità una delibera avente ad oggetto proprio l’“esenzione dal pagamento dell’imposta di soggiorno per gli sfollati del sisma  del 21 agosto 2017”. Nell’incipit dell’atto deliberativo si legge che «ai sensi dell’articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n° 400, d’intesa con la Conferenza Stato-città e autonomie locali, è dettata la disciplina generale di attuazione dell’imposta di soggiorno. In conformità con quanto stabilito nel predetto regolamento, i Comuni, con proprio regolamento da adottare ai sensi dell’articolo 52 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n° 446, sentite le associazioni maggiormente rappresentative dei titolari delle strutture ricettive, hanno la facoltà di disporre ulteriori modalità applicative del tributo, nonché di prevedere esenzioni e riduzioni per particolari fattispecie o per determinati periodi di tempo. Nel caso di mancata emanazione del regolamento previsto nel primo periodo del presente comma nel termine ivi indicato, i Comuni possono comunque adottare gli atti previsti dal presente articolo».

«L’evento sismico del 21 agosto 2017 – si legge ancora nella delibera – ha purtroppo provocato numerosi sfollati, e diverse strutture ricettive foriane hanno dato la disponibilità ad accoglierli. È dunque necessario dover prevedere il non pagamento dell’imposta di soggiorno da parte di questi nostri sfortunati concittadini. Per poter applicare tale esenzione dal pagamento dell’imposta di soggiorno bisogna introdurre, ai sensi dell’articolo 4 del regolamento, con provvedimento di giunta comunale, una tariffa pari a zero per i residenti isolani, sfollati del terremoto del 21 agosto 2017 e accolti dalle strutture ricettive doriane. Ritenuto di dover stabilire che le strutture ricettive del Comune di Forio, al fine di agevolare i controlli da parte degli uffici, debbano comunicare la loro disponibilità ad accogliere gli sfollati e successivamente l’elenco di tali persone con i relativi provvedimenti di assegnazione», la giunta municipale di Forio propone di deliberare «di dare atto che l’evento sismico del 21 agosto 2017 ha provocato numerosi sfollati e che numerose strutture ricettive foriane hanno dato la disponibilità ad accoglierli; di stabilire di dover prevedere il non pagamento dell’imposta di soggiorno da parte di questi nostri sfortunati concittadini».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x