POLITICA

Forio, i nuovi assessori e il bilancio consolidato all’esame del Consiglio

Appuntamento alle 18.00 nella sala del Molo Borbonico. Da approvare anche il progetto per le opere di riqualificazione del Cimitero

È tempo di ratificare la composizione del nuovo esecutivo. Il Presidente del consiglio comunale di Forio, avvocato Michele Regine, ha convocato per oggi alle ore 18.00 la nuova seduta pubblica del civico consesso,che si terrà come di consueto nella sala conferenze del Molo Borbonico intitolata a Lucia Capuano, nel piazzale Marinai d’Italia. Sono sei i punti all’ordine del giorno, il primo dei quali riguarda proprio la comunicazione della nomina dei nuovi assessori, già annunciata giorni fa. Il consiglio sarà quindi chiamato a convalidare tali nomine, ma anche quelle dei consiglieri che subentrano ai colleghi entrati nell’esecutivo. Escono quindi dalla giunta Davide Castagliuolo, Luigi Patalano e Daniela Amalfitano. Dalla “panchina” entrano Vito Manzi e Gianna Galasso. Tra i nuovi assessori anche il professor Luigi Lamonica, vicepreside dell’istituto Cristofaro Mennella. A prendere il posto di Vito Manzi nel civico consesso Luigi Patalano che però non è l’assessore uscente, ma un suo omonimo. Di natura contabile invece il secondo punto in discussione, relativo all’approvazione del bilancio consolidato dell’esercizio 2018, e la presa d’atto delle risultanze dei bilanci d’esercizio dello stesso anno delle società partecipate dal Comune.

L’assemblea inoltre sarà chiamata ad approvare il progetto definitivo-esecutivo, e la contestuale variazione di bilancio, per le opere di completamento, ampliamento e riqualificazione del cimitero comunale di Forio sito in via degli Agrumi. Spazio poi per il riconoscimento di un debito fuori bilancio costituito da una sentenza del giudice di pace di Ischia. Il consiglio poi affronterà due punti proposti dall’opposizione. Innanzitutto la rettifica della delibera consiliare n. 32 del 31 luglio 2019, su proposta del consigliere Jessica Lavista, con allegato esposto consegnato, e poi, su proposta dei consiglieri D’Abundo, Vincenzo Di Maio, Lavista e Verde, l’interrogazione in ordine all’episodio verificatosi lo scorso 10 settembre 2019 sull’arenile portuale di Forio, consistente nella presenza di centinaia pesci, diversi roditori e un’anatra rinvenuti inspiegabilmente morti, un episodio che ebbe notevole eco mediatica, anche al di fuori dell’isola.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker