POLITICAPRIMO PIANO

Forio, il consiglio ratifica il nuovo collegio dei revisori

Seduta-lampo del civico consesso ieri mattina per la presa d’atto della nomina dei tre componenti dell’organismo contabile

Come ampiamente previsto, il consiglio comunale in programma ieri mattina a Forio è durato lo spazio e il tempo di un caffè. Alle nove era infatti in programma una seduta-lampo, giusto per ratificare la nomina dei componenti del nuovo collegio dei revisori dei conti estratti dagli appositi elenchi da parte della Prefettura, in quanto da tempo essi non sono più scelti dal consiglio comunale, il quale ieri ha solo preso atto di quanto stabilito dalla Prefettura.

L’elenco dei revisori dei conti degli enti locali è infatti istituito presso il Ministero dell’interno ed è articolato in sezioni regionali, in relazione alla residenza anagrafica dei soggetti iscritti, e in tre fasce di enti locali, individuate in relazione alla tipologia e alla dimensione demografica degli stessi. I revisori dei conti degli enti locali, a norma del decreto legge 13 agosto 2011, n.138, convertito nella legge 14 settembre 2011, n.148, sono scelti mediante estrazione a sorte da un elenco nel quale possono essere inseriti, a richiesta, i soggetti iscritti nel Registro dei revisori legali, e gli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. Nella sala conferenze del Molo borbonico non c’erano dunque cittadini tra il pubblico, e anzi la minoranza ha protestato per l’insolito orario scelto dal Presidente del Consiglio comunale per convocare il civico consesso.

Diversi consiglieri erano assenti, tra cui Castagliuolo, Verde e Lavista. Il revisore legale, detto anche revisore contabile, si occupa della revisione legale dei conti, di controllare e verificare la conformità alle leggi italiane ed internazionali dei bilanci di aziende pubbliche e private: i tre componenti scelti dalla Prefettura sono i dottori Pasquale Gasparri, Gianfranco Pisaniello e Vincenzo Monteforte. La deliberazione è stata approvata a maggioranza, in quanto i componenti presenti dell’opposizione si sono astenuti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close