CRONACAPRIMO PIANO

Forio, incidente stradale in via Castellaccio

Durante un sorpasso, un furgone ha dapprima urtato il veicolo del sindaco Del Deo per poi incastrarsi contro un grosso camion. Per fortuna nessun danno alle persone

Attimi di paura per un ennesimo incidente stradale. Stavolta il sinistro si è verificato a Forio, in via Giovanni Castellaccio. Per fortuna non siamo qui a lamentare vittime, in quanto l’incidente non ha provocato danni alle persone a bordo dei mezzi coinvolti. L’episodio si è verificato nel pomeriggio di ieri, in corrispondenza delle scuole elementari, e ha visto coinvolto anche il primo cittadino del Comune del Torrione, Francesco Del Deo, seppur solo marginalmente. La dinamica è ancora da accertare, ma secondo alcune testimonianze, il conducente di un furgone a tre ruote di marca Piaggio che arrivava dal porto e si dirigeva verso il quartiere di Monterone avrebbe perso il controllo del mezzo, finendo per urtare di striscio dapprima il veicolo del sindaco, un Porter situato sul bordo destro della strada, e poi, col furgone ormai intrappolato nella morsa di un “corridoio” troppo stretto, terminando la sua corsa contro un grosso autocarro che arrivava in direzione opposta.

La sequenza si è fermata quanto l’Ape Piaggio è rimasto “conficcato” sotto il camion: il parabrezza del piccolo furgone è andato in frantumi, ma per fortuna, come detto, il conducente non ha riportato danni. Stessa cosa per il guidatore dell’autocarro. Sul luogo dell’impatto sono tempestivamente arrivati gli agenti della Polizia municipale di Forio e i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ischia per effettuare tutti i rilievi del caso. All’origine del sinistro, sembra ci sia un’errata valutazione delle distanze durante un tentativo di sorpasso rivelatosi troppo “ottimistico”. Prevedibilmente la frequentatissima strada ha visto il traffico notevolmente rallentato in entrambi i sensi di marcia per diversi minuti, dopo il blocco causato dai due mezzi rimasti fermi al centro della pur ampia carreggiata.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button