CRONACAPRIMO PIANO

Forio, l’appello: «Piazzale Giovanni Paolo II diventi una pista ciclabile»

L’avvocato Francesco Pero scrive una lettera al primo cittadino Francesco Del Deo chiedendo di prestare maggiore attenzione alle esigenze dei bambini che nel fine settimana giocano con le bici in centro, istituendo spazi ad hoc

La richiesta è di quelle che condividono tutti e che nessuno forse aveva ancora deciso di mettere nero su bianco per indirizzarla all’attenzione del primo cittadino di Forio, Francesco Del Deo. Ci è voluta la determinazione dell’avvocato Francesco Pero per evidenziare un problema che è  sotto gli occhi di tutti, di cui si lamentano in tanti e che desta preoccupazione. Piazzale Giovanni Paolo II, l’ampio spiazzo che nel 2001 ospitò per qualche ora l’amato papa all’ombra della chiesa del Soccorso, è un coacervo di automobili, un vero e proprio pericolo per i pedoni e ciclisti che decidono di passare qualche ora spensierata nel cuore pulsante di Forio. Fonte di preoccupazione soprattutto perché in quella zona arrivano decine e decine di bambini a giocare, in un luogo incantevole che, c’è da scommetterci, contribuirà ad arricchire il mosaico dei ricordi dei piccoli foriani di tasselli indimenticabili, composti non solo da un po’ di sana attività fisica all’aria aperta, lontana da tv, schermi del pc e smartphone, ma anche carica di un luogo meraviglioso, baciato dagli ultimi raggi di sole, che regala tramonti spettacolari e la cui luce disegna di sfumature sempre inedite sui contorni di una delle chiese più belle del Mediterraneo.

Tutto eccezionale se non fosse disturbato dalla presenza di decine di automobili che trasformano l’idillico luogo in un enorme parcheggio. Il passaggio continuo delle autovetture, inoltre, rappresenta un serio pericolo i tanti bambini che si trovano in zona. Soluzioni? Drastiche, propone l’avvocato. Impedire alle automobili di transitare sul lungomare Mazzella, almeno nei week-end e preservare l’area del piazzale che visitò il papa, facendone una pista ciclabile permanente, così da avere un luogo di riferimento dove poter giocare, senza i pericoli che automobili di passaggio, che non sempre si muovono a passo d’uomo, potrebbero provocare nei ragazzi.

La lettera vergata dall’avvocato Pero va subito al punto: “Preso atto che nel Comune di Forio mancano piste e zone ciclabili riservate ai bambini e agli adulti – scrive –  e che l’unica zona attualmente usufruibile è il piazzale Giovanni Paolo II ,che , per ridotte dimensioni , viene utilizzato da bambini e ragazzi di diverse età , spesso non accompagnati dai genitori . Accertato che si creino problemi di sicurezza per i bambini di età inferiore, alle prime armi con le biciclette. Chiedo pertanto di istituire la chiusura al traffico veicolare del lungomare Mazzella dall’hotel Neptunus fino allo scoglio degli innamorati,ogni sabato e domenica dalle 10:00 alle 19,30 per dare la possibilità ai bambini dagli 8 anni in su ed anche agli adulti ,di avere una  pista ciclabile in totale sicurezza. Chiedo altresì che il piazzale Giovanni Paolo II sia riservato in maniera permanente quale pista ciclabile  ai bambini con età inferiore agli 8 anni . Nella certezza che saprà’ cogliere la bontà e lungimiranza di tale proposta di benessere dei nostri bambini , ragazzi ,e genitori, Le chiedo altresì di trovare e riservare una ulteriore zona da dedicare a pista ciclabile anche nella frazione di Panza. Resto in attesa di un positivo riscontro”.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker