ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Forio, manca il numero legale: il consiglio slitta a domani

È durata il tempo di un amen la seduta del consiglio comunale in programma per ieri pomeriggio alle ore 18 presso il vecchio municipio, e che come di consueto ha avuto inizio con un’ora di ritardo. Fin dall’apertura della sala consiliare era chiaro a tutti che la riunione del civico consesso sarebbe saltata. Tra i banchi della maggioranza, infatti, c’erano soltanto il sindaco Francesco Del Deo e i consiglieri Davide Castagliuolo (che sostituiva il presidente Michele Regine), Maria Rosaria Manzo, Vito Calise, Cristian Castaldi e Donatella Migliaccio. La circostanza è stata fatta notare dalla minoranza (costituita da Domenico Savio, Vito Iacono e Stani Verde), che però ha deciso di rimanere in aula durante il minuto di raccoglimento in memoria dell’assessore Mena Amalfitano, scomparsa venerdì scorso a causa di un male che da tempo non le dava tregua.

Prima del minuto di silenzio, è stato il sindaco a ricordare l’architetto. «Forio – ha esordito Del Deo – venerdì scorso ha vissuto un grave lutto. Mi rincuora però il fatto che la chiesa di San Vito, sabato mattina, era piena di cittadini che hanno voluto salutare Mena e renderle il dovuto omaggio». Del Deo ha poi riletto all’assise la lettera che abbiamo pubblicato nell’edizione di domenica, e che egli aveva letto per la prima volta durante le esequie della Amalfitano. Al termine del suo intervento, il primo cittadino ha altresì annunciato che nella prossima seduta del consiglio comunale sarà proposta l’istituzione di due borse di studio (una per geometri e l’altra per architetti) in ricordo di Mena Amalfitano.

Al messaggio di cordoglio del sindaco si è associato anche il consigliere Domenico Savio, che ha affermato: «La morte di Mena Amalfitano ci ha profondamente addolorati. È stata una professionista umana, una donna buona, dal comportamento semplice e altruista. Alla figlia Francesca e alla sua famiglia giungano le più sentite condoglianze del gruppo consiliare del Pciml». Anche Vito Iacono ha voluto ricordare brevemente l’assessore Amalfitano: «Perdere un amministratore, peraltro così giovane, lascia un segno indelebile nella comunità. Era una politica che ha saputo rendere onore al padre Ferdinando, che ricordo sempre con grande affetto. A nome del gruppo consiliare la ringrazio per l’opera svolta, e rivolgo le condoglianze alla famiglia». È stato poi il turno di Stani Verde: «È sempre difficile intervenire in queste circostanze. Il sorriso che Mena sapeva porgere verso tutti è difficile da dimenticare. Dai suoi occhi traspariva la bontà: Mena Amalfitano era una donna eccezionale, e non solo a livello politico. Era una grande donna e mamma, è stata un’amica per tutti».

L’INIZIO E LA CELERE CONCLUSIONE DEI LAVORI. Dopo il doveroso ricordo dell’assessore Amalfitano, che in vita molto si spese per la comunità foriana, il presidente Davide Castagliuolo ha dato ufficialmente inizio ai lavori consiliari. Il primo a prendere la parola è stato il consigliere di minoranza Vito Iacono, che ha dichiarato: «Il consiglio si è aperto grazie alla presenza dei tre consiglieri d’opposizione, la maggioranza ancora una volta non ha i numeri». Sulla medesima linea si è posto Domenico Savio, reduce dal congresso nazionale che lo ha riconfermato segretario del Pciml: «Sono quasi tre mesi che il consiglio non si riunisce. È un affronto ai cittadini e alla democrazia». Dopo alcuni minuti di botta e risposta tra maggioranza e opposizione, al termine dell’ultimo appello (avvenuto poco prima delle 20) Davide Castagliuolo ha sciolto la seduta. Poco prima del “rompete le righe”, Castagliuolo aveva riferito agli altri consiglieri che Maria Chiara Conti e il presidente Michele Regine avevano chiesto il rinvio della riunione dell’assise. Circostanza che, a prescindere dalla volontà dei due consiglieri, si è in ogni caso verificata. I lavori riprenderanno domani pomeriggio alle 18: in quella sede, il civico consesso sarà chiamato ad approvare il bilancio consolidato dell’esercizio 2016. Numero legale permettendo…

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button