SPORT

Forio ok col Mondragone, la cronaca del match

MONDRAGONE  0

REAL FORIO  1

MONDRAGONE: Speranza, Supino, Romano, Aprile, Cuomo, Rupa, D’Alterio (1’s.t. Diana), Falcone, Improta (23’ Pistone), Ursumanno (25’ Panniani), Palumbo. (In panchina Annunziata, Nocella, Di Ponio) All. Coppola

REAL FORIO: Verde, Iacono, Mora, Conte, De Giorgi, Mattera, Fanelli (31’s.t. Capuano), Di Spigna, De Felice (41’s.t. Acamone), Chiaiese (26’s.t. Guarracino), Mazzella S. (In panchina: Mazzella, Boria, Capuano, Arcamone, Di Costanzo, Trani, Guarracino). All. Iovine

ARBITRO: Balbo di Caerta (Ass. Sepe e Pizzoni di Frattamaggiore)

MARCATORI: 34’ Chiaiase

NOTE: Ammoniti Aprile, Cuomo, Palumbo(M); Mattera(R.F.). Espulso al 25’ Supino (espulsione diretta), Chiaiese sbaglia rigore.

 

 

MONDRAGONE – Il Real Forio espugna Mondragone grazie al gol vittoria di capitan Chiaiese che permette ai biancoverdi di avvicinarsi sempre di più alla quota salvezza. Una partita per nulla semplice, sia per il potenziale della squadra di casa (prima del fischio d’inizio le due squadre erano a pari 27 in classifica) e soprattutto per il terreno di gioco la cui praticabilità è obiettivamente ai limiti del concesso. Mister Iovine è costretto a gestire una mini emergenza per quanto concerne i calciatori infortunati, in particolare i fratelli Saurino a cui si devono aggiungere diversi giocatori non al top della condizione fisica. Assente per l’occasione anche Antonio Di Dato che dovrà scontare un’ulteriore giornata di squalifica nel prossimo turno. Iovine opta per un modulo (il 3-5-2) che già lo aveva convinto domenica scorsa nel match contro la capolista Herculaneum e che si è rivelato una vera e propria scoperta tenuto conto anche della vittoria ottenuta nei confronti della squadra casertana. Dopo la classica fase di studio, è un episodio a rendere la vita un po’ più facile alla squadra isolana. Al 25’ Fanelli lancia De Felice, il quale salta un avversario, entra in area e viene falciato da Supino;rigore ed espulsione. Sul dischetto si presenta capitan Chiaiese che però fallisce il  penalty. La gara si mette comunque in discesa per via della superiorità numerica dei biancoverdi, anche perchè il 3-5-2 di Iovine mette in evidente difficoltà l’obbligato 4-3-2 del Mondragone. Non a caso il vantaggio arriva dopo pochi minuti. Al 34’ bella triangolazione tra Di Spigna e Chiaiese, il capitano si fa perdonare l’errore dal dischetto con un bel tiro che si insacca alle spalle di Speranza. Il Real Forio può anche raddoppiare pochi minuti più tardi, quando Chiaiese lancia De Felice che fallisce clamorosamente a tu per tu con il portiere. Il Mondragone non se ne sta a guardare e prova a rendersi pericoloso con Ursumanno che fa tutto da solo, ma sul suo tiro si fa trovare pronto Franco Verde. Nel finale del primo tempo altra palla-gol sprecata dai ragazzi di Iovine e nella fattispecie da De Giorgi che non riesce a concretizzare il classico schema su calcio d’angolo. Nella ripresa gli ospiti continuano ad attaccare e continuano a sprecare. Nei primi 20’ è ancora De Giorgi a fallire un’occasione importante sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Mora. Al 71’  Chiaiese lascia il posto a Guarracino, l’ex Procida, appena entrato, va vicinissimo al gol che chiuderebbe definitivamente la partita, ma il  suo tiro termina alto sulla traversa. Il Real Forio non la chiude e il Mondragone rischia clamorosamente di pareggiarla nel finale quando De Giorgi salva il  risultato con un intervento provvidenziale sulla linea, facendo dimenticare le occasioni sprecato in fase offensiva. Si è trattato comunque dell’unica occasione per i casertani, vince meritatamente il Forio che porta a casa tre punti importantissimi in chiave salvezza. Tre punti che acquisiscono ancora più valore se presi su un campo così ostico come quello di Mondragone, schierando per l’ennesima volta quattro ’96 e due ’98. E’ un Real Forio giovane quello che si avvicina alla salvezza tranquilla in una categoria così complicata com’è l’Eccellenza campana, è un Real Forio che ora ha bisogno di trovare ancor più continuità di risultati per concludere nel migliore dei modi una stagione più che positiva.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close