Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

«Forio e i pericoli di quella strada al buio»

Caro direttore,

sono un assiduo lettore del vostro quotidiano, dalla sua nascita ho sempre ammirato il vostro modo di scrivere  che vi ha lasciato in eredità il grande Domenico Di Meglio e voi continuate sulla sua scia, dando spazio a tutti i lettori di qualsiasi idea politica, e la cosa che più mi piace e per la quale mi congratulo è che non avete paura  anche di scrivere anche contro i pezzi grossi di Ischia quando si tratta di riportare scomode verità di cui i lettori devono essere informati senza remora alcuna. Insomma, fino a quando continuerà su questa strada, il vostro quotidiano avrà sempre moltissimi lettori.

Mi scuso per le chiacchiere in premessa, ma il mio obiettivo è quello di parlare di una cosa che si potrebbe realizzare a Forio con una spesa davvero irrisoria. Esiste un tratto di strada centralissimo – di circa 150 metri – che va dall’uscita del tunnel del Soccorso venendo da Citara, fino al ristorante da Ciccio, che è completamente al buio. Credetemi, si tratta di un posto oltre modo pericoloso e allora mi chiedo: possibile che si illuminino anche zone di montagna e non un posto trafficatissimo come quello? Spero si possa fare qualcosa e in fretta, prima che ci scappi qualche brutto incidente.

Grazie per l’ospitalità e cordiali saluti.

Ciro Precisano

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button