CRONACA

Forio punta al decoro urbano, l’appello di sindaco e assessore

Lavorare in sinergia per prendersi cura del proprio paese, Francesco Del Deo e Angela Albano esortano la cittadinanza ad avere cura del territorio

Rispettare il territorio e vivere gli spazi comuni in modo serio e attento non solo al territorio stesso, ma anche e soprattutto al prossimo. “Deve essere questa la bussola da seguire – sottolinea il sindaco di Forio, Francesco Del Deo -, il giusto orientamento di tutti noi che amiamo la nostra terra e che vogliamo custodirla per consegnarla, nel migliore dei modi, ai posteri. Un impegno che l’amministrazione comunale di Forio sta portando avanti e che continuerà a farlo in modo sinergico”. “C’è bisogno, ora più che mai, di riscoprire lo spirito di collaborazione e di comunità che ci ha sempre contraddistinti – dichiara l’assessore Angela Albano – e dimostrarci, tutti, più sensibili verso il territorio.

Il decoro urbano è un diritto/ dovere del cittadino: un diritto doveroso appunto. La qualificazione e/o riqualificazione estetica e funzionale del paese è il bene primario della comunità per assicurare adeguati livelli qualitativi di “quotidiano”che garantiscano la piena fruibilità del paese da parte dei cittadini, residenti sopratutto e turisti. È un diritto dunque che la pubblica amministrazione deve assicurare. Ma anche un dovere che certo la Pubblica Amministrazione deve rispettare e far rispettare. Un diritto doveroso che appare ancora più incombente per un paese che vive di turismo. Di “ospitalità”. È chiaro, evidente e ovvio che un paese è l’affermazione della nostra identità culturale e quindi economica; è evidente, chiaro e ovvio che bisogna proporre una inversione fondamentale di tendenza “culturale”: è giusto e doveroso chiedere e reclamare i propri diritti ma altrettanto doveroso è rispettare i propri doveri. Anche perché se vediamo i costi per il cittadino, ripeto residente e ospite, sono troppo alti rispetto alla qualità offerta sempre più spesso tendente al ribasso. L’impegno mio, dell’amministrazione di cui faccio parte e del Sindaco Del Deo è efficientare, migliorare e ottimizzare i servizi della P.A. per abbassarne costi e tariffe ma è altrettanto vero che ciò passa necessariamente da un maggiore senso civico di partecipazione: partecipare agli utili del turismo impone la partecipazione seria ai doveri di essere cittadino, azionista della propria impresa: Forio.”

Lavorare in sinergia è, infatti, l’approccio giusto per prendersi cura,insieme, del Paese. “Vi sono tante piccole accortezze, tanti esempi che possiamo fare per porre quella giusta attenzione a ciò che ci circonda – continua l’assessore Albano – proprio come riportato anche nei regolamenti comunali e nei dispositivi che sono stati emessi di recente (come la delibera di giunta comunale n.35/2019): gli spazi comuni e le facciate degli edifici devono essere funzionali e decorosi, rispondenti a determinati standard che non possono prescindere dalla pulizia e dalla cura dell’estetica e della fruibilità degli spazi stessi. Bisogna aver cura di fare interventi migliorativi o conservativi sulle facciate degli edifici, curare balconi e terrazzi. E’ bene ricordare che lungo le strade e piazze è fatto divieto ai proprietari di lasciare spazi in condizioni di degrado tali da rappresentare deposito di rifiuti o ricovero di ratti ed insetti; nei giardini e negli spazi interni o comunque adiacenti a strade e piazze,è fatto assoluto divieto di tenere baracche, gabbie, cumuli di materiale di qualsiasi genere, lamiere zincate,reti frangivento o quant’ altro possa essere in contrasto con il decoro dell’ ambiente. Il messaggio che si vuole lanciare è solo uno: vogliamo bene al nostro Paese, alla nostra Forio.”

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close