CRONACA

FORIO Scuola D’Abundo, affidata la progettazione per la sicurezza

Le conseguenze del terremoto dell’agosto 2017 continuano a preoccupare l’intera isola e soprattutto quegli edifici bisognosi di manutenzione. il Commissario Straordinario di Governo per la ricostruzione nei territori dell’isola d’Ischia interessati dall’evento sismico del 21.08.2017 con ordinanza del 10 maggio aveva approvato il primo del piano finalizzato ad assicurare, per gli edifici scolastici danneggiati dagli eventi sismici dell’isola d’Ischia del 21.08.2017 il ripristino delle condizioni necessarie per la ripresa ovvero per lo svolgimento della normale attività scolastica, educativa o didattico.

Il 22 giugno è stato approvato il progetto esecutivo per la messa in sicurezza del plesso scolastico ai sensi delle Norme Tecniche per le Costruzioni NTC 2008 per un importo complessivo di quadro economico oari ad € 1.123.484,63 è risultato quindi necessario risulta, pertanto, necessario procedere all’adeguamento dell’intera progettazione strutturale ai sensi delle Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni NTC 2018, il tutto al fine di garantire una maggiore sicurezza strutturale, in particolare nei confronti delle sollecitazioni dinamiche.

Il 22 novembre è stato richiesta ai vari Responsabili di Settore dell’Ente l’eventuale disponibilità/indisponibilità a svolgere il servizio di Progettazione esecutiva e Coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione, ottenendo unicamente riscontri negativi si è reso quindi necessario affidare l’atto a un professionista esterno o l’incarico di Progettazione esecutiva e Coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione per i lavori. Il servizio di Progettazione esecutiva e Coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione dei lavori vengono così affidati attraverso la procedura di acquisto al professionista Ing. Vincenzo Marziano con studio in Ischia (NA) alla Via Fondo Bosso per un importo pari a € 33.224,63 oltre IVA e cassa per un totale complessivo quindi di € 42.155,41.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close