CRONACA

Forio, stop alla vendita di oggetti usati nelle aree di mercato

Lo ha stabilito un’ordinanza sindacale allo scopo di evitare assembramenti in ottica di prevenzione anti-covid19

Divieto immediato di vendita di oggetti usati nei mercati. Lo ha stabilito il Comune di Forio con un’apposita ordinanza sindacale. La disposizione viene motivata con le disposizioni delle varie ordinanze regionali sin qui susseguitesi, ma soprattutto con le criticità segnalate dal Comando dei Vigili Urbani, in termini di assembramenti relativi alla vendita di beni usati, ma anche con le ulteriori problematiche relative alla necessità di limitare la concentrazione di persone presenti, nel rispetto della distanza interpersonale di un metro nelle aree mercatali presenti sul territorio comunale.

Il Comune fra l’altro si richiama all’allegato 2 del Protocollo di sicurezza anti diffusione della Sars-Cov-2 nelle attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati, fiere e mercati degli hobbisti) e nello specifico al paragrafo delle “competenze dei Comuni”, che prevede: “ove ne ricorra l’opportunità i Comuni potranno altresì valutare di sospendere la vendita di beni usati”. Dunque, stop alla vendita di beni usati con decorrenza immediata fino a nuove disposizioni. L’ordinanza è stata usata anche per ribadire il divieto, già previsto nella precedente ordinanza del 20 maggio, ai possessori dei box interni dell’area mercatale di Forio, in via Matteo Verde, di esporre merci esternamente ai box stessi, con conseguente obbligo di eliminare “ad horas” ogni cosa con particolare riferimento ad attrezzature, arredi, espositori, presenti all’esterno dei box, garantendo tali condizioni anche in questo caso fino a nuove disposizioni.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button