Statistiche
CRONACA

Forze dell’ordine sui mezzi Caremar, il nuovo “decalogo”

Il direttore generale per la mobilità della Regione Campania, Giuseppe Carannante, ha trasmesso una nota all’ufficio di gabinetto della Questura di Napoli e per conoscenza al legale rappresentante della Caremar spa avente ad oggetto “Protocollo d’intesa miglioramento degli standard di sicurezza sui mezzi pubblici a favore dei viaggiatori, del personale in servizio e contro la vandalizzazione dei mezzi di trasporto”.

Nel testo si rappresenta inizialmente “che la Caremar ha comunicato con nota del 24 aprile 2020, che al fine di elevare gli standard di sicurezza personale e patrimoniale dei viaggiatori, sia sufficiente che il numero di appartenenti alle forze dell’ordine a bordo possa limitarsi a 2 unità per ogni traversata. La società, di conseguenza, rilascerà ai primi due appartenenti alle forze dell’ordine che richiederanno tale modalità di viaggio presso le biglietterie un buono di imbarco contenente i necessari elementi identificativi (generalità, corpo di polizia di appartenenza ecc.). Tale buono verrà ritirato a bordo e il Comando sarà in tal modo a conoscenza della presenza sulla nave di appartenenti alle forze dell’ordine che in caso di necessità potranno essere coinvolti”. La nota precisa infine che ai sensi di una delibera di giunta del 2018 “è stata estesa anche agli appartenenti alle forze di polizia, limitatamente ai servizi minimi di TPL marittimo, l’agevolazione tariffaria del 40 per cento di sconto sugli abbonamenti annuali regionali

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Questa convenzione è per agenti di polizia giudiziaria o solo per carabinieri polizia e guardia di finanza?

Rispondi

Back to top button