Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 5

Franco Di Costanzo: «C’è bisogno di maggiore prevenzione»

ISCHIA – «Secondo me deve essere fatta molta più prevenzione, perché essendo Ischia un’isola non troppo grande la gente che spaccia può essere individuata con maggiore anticipo. Le forze dell’ordine stanno dando il massimo, ma non è facile contrastare questo fenomeno, dal momento che la legge fa uscire gli spacciatori dopo tre giorni. È necessario, pertanto, che le pene vengano inasprite. C’è anche chi parla di liberalizzare le droghe, e in tutta onestà credo che questa idea rasenti la pura follia. Come genitori bisogna monitorare di più i propri figli, sapere che luoghi frequentano e in quali condizioni ritornano a casa. Fortunatamente non ho mai avuto di questi problemi con i miei figli, ma non si può di certo negare che il fenomeno in questione danneggi enormemente l’immagine dell’isola d’Ischia. Pensare di dover trascorrere le proprie vacanze su un’isola di drogati non è davvero il massimo. Questo delicato tema andrebbe affrontato soprattutto nelle scuole e nelle parrocchie. I ragazzi, infatti, vanno informati sui rischi che corrono facendo uso di queste sostanze».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex