POLITICA

Fratelli d’Italia, non convincono le risposte di Dino Ambrosino

Nei giorni scorsi i rappresentanti giovanili Maurizio Visobello e Michele Lubrano Lobianco avevano avanzato proposte per sostenere le partite Iva under 35

Nelle scorse settimane, a seguito delle tante difficoltà di carattere economico che stanno interessando anche il tessuto imprenditoriale e commerciale dell’isola a seguito della pandemia da covid-19, i giovani di Fratelli d’Italia dell’isola di Graziella, nelle persone dei rappresentanti Maurizio Visobello e Michele Lubrano Lobianco, prima attraverso una nota indirizzata al Sindaco Dino Ambrosino e poi, alla luce della mancate risposte dell’Amministrazione sulle proposte formulate, attraverso un pubblica petizione, avevano chiesto di agevolare le partite IVA under 35 in grossa difficoltàattraversol’abolizione del pagamento del consumo idrico SAP, della TARI, della COSAP e previsto uno sconto del 50% sull’IMU.

Sulla questione registriamo la nota del Sindaco Dino Ambrosino che scrive: “Gentili responsabili di giovani Fratelli d’Italia Procida, ho tardato nelle risposte finora per le non sono ancora chiari, al momento, i presupposti che incidono sulle nostra valutazione: Non sappiamo fino a quando durerà l’emergenza e fino a quando perdurerà tala crisi economica. Le Nostre decisioni in merito all’esenzione delle tasse comunali dipendono anche dal numero di mesi di effettiva chiusura o limitazione dell’attività; Non sappiamo, al momento, se e quante risorse il Governo metterà a disposizione dei Comuni. Quando conosceremo l’entità di questo contributo,potremo chiarire in che modo alleviare le aziende dal peso delle tasse comunali. Con l’impegno di ulteriori aggiornamenti, porgo distinti saluti”

Non soddisfatti della risposta del Sindaco Ambrosino si dichiarano i giovanili di Fratelli d’Italia di Procida che ritornano a sollecitare la sensibilità dell’Amministrazione Comunale affinché recepiscono le proposte avanzate dagli stessi rappresentati ed a sostegno delle P.IVA under 35 di Procida.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close