ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Futuri giuristi si sfidano in un processo simulato, Cantone inaugura la competizione finale

Sarà il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, ad inaugurare la  fase finale della XIV National Moot Court Competition, una simulazione processuale su scala nazionale, organizzata dall’Associazione degli studenti europei ELSA, sezione Italia, alla quale parteciperanno dodici squadre, composte da studenti di Giurisprudenza di tutt’Italia, chiamati a sostenere la pubblica accusa e la difesa in un processo simulato di disastro ambientale. La conferenza inaugurale dal titolo “Dalla precauzione al danno: la nuova tutela penale dell’ambiente”si svolgerà giovedì 6 aprile alle ore 16.30 presso l’aula Pessina della facoltà di Giurisprudenza della Federico II, (corso Umberto I, 40).

All’incontro partecipano: Gaetano Manfredi, rettore Federico II; Lucio De Giovanni, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Federico II; Danilo Iervolino, presidente Università Telematica Pegaso; Francesco Urraro, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola; Alessandra Clemente, assessore ai Giovani del Comune di Napoli; Nicola Maria Maiello, presidente Elsa Napoli. Introduce e modera Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Intervengono: Alessandro Barbano, direttore del Mattino; Alberto De Vita, ordinario di Diritto penale presso l’Università Parthenope; Marcello Rescigno, presidente della IV sezione penale del Tribunale di Napoli. Le conclusioni sono affidate a Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Anticorruzione.

“Napoli torna ad essere sede, dopo oltre 10 anni, dell’importante evento accademico di respiro nazionale che Elsa Italia organizza”, dice Nicola Maiello, presidente della delegazione napoletana di ELSAItalia.LaNational Moot Court Competitiondi quest’anno s’inserisce nelle attività del modulo europeo “Jean MonnetFu.C.C.E.” sul “Futuro della Cooperazione Criminale in Europa”, assegnato dalla Commissione europea all’Università Telematica Pegaso e coordinato dal ricercatore in Diritto internazionale Michele Corleto.

E propriopresso il complesso monumentale di Santa Maria La Nova, sede dell’Università Pegasovenerdì 7 aprile si svolgeranno i dibattimenti preliminaridel processo simulato, che ha già visto, nella prima fase scritta, le squadre coinvolte (30 con 100 studenti) redigere due atti, uno contenente le argomentazioni dell’accusa e uno della difesa. Nella seconda fase, orale, in programma a Napoli, le 12 squadre finaliste si confronteranno nel dibattimento davanti ad una giuria composta da docenti universitari, magistrati ed avvocati.

Sabato 8 aprileci saranno le conclusioni con la proclamazione della squadra vincitrice al Maschio Angioino (Sala dei Baroni).Il miglior oratore si aggiudica un tirocinio presso lo studio legale Rodl&Partner.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker