ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

G7 a Ischia, l’Assoforense: «Si sospendano le udienze»

Arriva il G7 a Ischia, e le restrizioni del traffico nel comune capoluogo comporteranno giocoforza diversi disagi. Tra questi, anche il divieto di sosta e di fermata lungo via Michele Mazzella, dove ha sede il Tribunale. Proprio in ragione di tali disagi, che ostacoleranno il raggiungimento della sede, l’Associazione forense isolana ha inviato una nota alle varie autorità amministrative e giudiziarie, proponendo di sospendere le attività d’udienza.

«Nell’approssimarsi dell’evento del G7 dei Ministri degli interni – scrive il presidente dell’Assoforense, l’avvocato Francesco Cellammare – a nome dell’Avvocatura ischitana sono a chiedere alle Ss. Ll. Ill.me, se e quali provvedimenti siano stati o saranno adottati in conseguenza delle ragioni di ordine pubblico e tutela dell’incolumità delle persone ed in forza delle restrizioni alla circolazione su alcune strade del comune di Ischia e in particolare del divieto di sosta e di fermata dei veicoli imposto lungo via Michele Mazzella che impedirà o renderà comunque estremamente gravoso il raggiungimento del Palazzo di Giustizia di Ischia frequentato quotidianamente da una consistente utenza proveniente dai diversi comuni dell’isola e dalla terraferma, e tenuto conto, altresì, che l’intera area sarà interessata dal continuo sorvolo medie adiacenti l’edificio de quo, come altre scuole  e uffici pubblici siti sul medesimo percorso stradale, pare siano state chiuse per i precitati motivi».

«Alla luce delle suindicate difficoltà di accesso agli Uffici Giudiziari, data l’impossibilità di parcheggiare i veicoli e la chiusura dei parcheggi presidiati dalle forze dell’ordine, nonché in considerazione dei gravi rischi per la sicurezza dei cittadini che dovranno recarsi in quei giorni a Palazzo di Giustizia, di per sé obiettivo sensibile sfornito dei pur minimi presidi di sicurezza, quali metaldetector e piantone, nonché dei rischi legati agli spostamenti tra Ischia e Napoli, a sommesso avviso dello scrivente – conclude Cellammare – si renderebbe assolutamente indispensabile un provvedimento di sospensione dell’attività giudiziaria con rinvio in blocco di tutte le udienze innanzi alla Sezione Distaccata del Tribunale e al Giudice di Pace di Ischia».

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button