Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Garanzia Giovani e Resto al Sud ripartono dall’isola, la Palmeri a Casamicciola

ISCHIA. “Ho scelto personalmente l’isola di Ischia ed in particolare Casamicciola per presentare la seconda fase del progetto garanzia Giovani e Resto al Sud perché questo deve essere un modo per ripartire e rinascere dopo le ferite del sisma dello scorso anno”. Con queste parole Sonia Palmeri, assessore alla Formazione e Lavoro annuncia l’evento “100 SelfiEmployment  da Ischia e Resto al Sud“ in programma giovedì prossimo, 6 dicembre, a Casamicciola. Alle 11 l’assessore regionale incontrerà gli alunni dell’Istituto Mattei per discutere de “I passi giusti per il lavoro” seguirà un momento nella zona rossa di Casamicciola “Libereremo in aria cento palloncini – ha spiegato la delegata nell’esecutivo regionale guidato dal presidente Vincenzo De Luca – Si tratta di un momento simbolico per toccare da vicino il dramma di chi ha perso la propria abitazione e la propria attività durante il sisma”.  La giornata, poi, continua all’hotel Manzi di Casamicciola (ore 13) dove l’assessore regionale Sonia Palmeri con il commissario per l’emergenza Giuseppe Grimaldi, i sindaci dei comuni dell’isola di Ischia ed i tecnici di Invitalia incontreranno i giovani dell’isola per discutere delle opportunità offerte dai programmi Garanzia Giovani e Resto al Sud. “Una giornata di incontri che nasce – spiegano in Regione – dalla volontà di portare proposte concrete nella zona rossa. Mettendo insieme le misure di Garanzia giovani da una parte e di Resto al Sud dall’altra i soldi per portare avanti 100 imprese fatte dai giovani ci sono, adesso bisogna capire se questo invito verrà recepito e come. Si punta alla creazione sull’ isola di nuove aziende con prestiti a tasso zero e senza richiesta di garanzie per un importo fino a 50mila euro”.

“Dopo il grande successo della prima fase di Garanzia Giovani – ha detto ancora l’assessore Sonia Palmeri – che ha previsto uno stanziamento di 191milioni di euro già tutti utilizzati, diamo vita ad una seconda fase. Sono stati stanziati 221 milioni di euro che consentiranno ai ragazzi di ‘crearsi un lavoro’. Tra le misure quelle che sono andate particolarmente bene c’è SelfiEmployment  che riguarda l’autoimprenditorialità dei giovani. Sono state 467 nuove piccole aziende che sono nate grazie a questa misura finanziata con 18milioni di euro dalla Regione Campania. La misura è indirizzata a giovani che amano la propria terra e non vogliono abbandonarla e hanno voglia di mettersi in gioco”. E continua l’assessore regionale: “Dopo il dramma e l’emergenza legata al sisma del 21 agosto dello scorso anno, è arrivato il momento di ripartire. Lo facciamo da Ischia con l’impegno di finanziare e sostenere chi sceglie di restare al Sud, di vivere e lavorare qui con coraggio creando le loro imprese, cerando nuove realtà lavorative”. Tante le proposte già arrivate al vaglio dell’assessore. “I tecnici, poi, – ci spiega – le valuteranno. Di certo mi ha colpito il progetto di un ragazzo che vuole creare uno zoo sull’isola”. “Vedremo se è fattibile”, ci dice. E conclude l’assessore: “Facciamo ripartire questa bellissima isola con delle idee imprenditoriali. Noi saremo accanto a chi ha voglia di restare e lavorare”.  

Giovanna Ferrara

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button