Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 5

Gastronomia e artigianato, le carte vincenti della Pasqua di Ischia Ponte

Ischia – «C’è stato un bel movimento di turisti, gente ad alto livello che ha speso bene». A parlare per il consorzio Borgo d’Ischia Ponte è Elena Mazzella responsabile dell’organizzazione degli eventi; anche a Ischia Ponte, per questo lungo ponte pasquale, una buona affluenza di turisti tutti soddisfatti positivamente, «hanno apprezzato molto il borgo e le bellezze del Castello; per strada c’erano molti italiani, qualche gruppo di francesi, ma pochi russi. Molti erano alla ricerca di qualche pezzo d’artigianato come ricordo da portare a casa». Anche a Ischia Ponte ad avere la meglio in fatto di attività commerciali sono stati soprattutto bar e ristoranti che hanno fatto il tutto esaurito. In modo particolare, nel borgo, è diventato un cult mangiare il panino di Boccia in riva al mare, assaggiare i salumi della famiglia Di Costanzo sulle botti e la “carcioffola” arrostita di Garden Fruit, un piatto povero che sembra essere tornato protagonista. «Dopo il ponte del primo maggio sveleremo alcune iniziative volte a valorizzare le nostre tradizioni», ha aggiunto la Mazzella a nome del Consorzio che sembra pronto a dare il via alla prossima stagione turistica.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button