Statistiche
CRONACA

Gennaro Giametta, un volontario in servizio per Ischia

Ex vigile urbano in pensione adesso a disposizione della comunità a supporto del Comando Vigili. In estate ha coordinato il piano sbarchi «un esperimento riuscito»

«Ho lavorato per oltre trent’anni al Comando dei Vigili urbani di Ischia ed ora che sono in pensione metto a disposizione della comunità la mia professionalità ed anche il mio tempo libero». A parlare è Gennaro Giametta in pensione dal 2012 e da qualche anno ‘volontario’ per il Comune di Ischia. È lui il coordinatore del piano per l’imbarco stabilito dal Comune di Ischia presso il parcheggio ex Guerra. Per tutta la stagione turistica sono attive le biglietterie Caremar, Gestur e Medmar poste all’interno del parcheggio (ex Guerra) della ex Strada Statale 270 per i mezzi che devono imbarcarsi per la terraferma, di conseguenza è quindi attivo il divieto di transito nella zona portuale per i mezzi indirizzati all’imbarco privi del titolo di viaggio. «Questo è il terzo anno che è stato in vigore questo dispositivo che è stato appezzato da tutti. facendo in modo che i veicoli che devono sbarcare possano aspettare presso il parcheggio ex Guerra la mobilità di Ischia ha un grande giovamento», ci spiega Gennaro Giametta. E continua: «Quest’anno il dispositivo è stato attivato il 18 giugno e fino ad oggi sono transitati oltre 80mila veicoli e sono sbarcati oltre 450mila passeggeri». Numeri che dimostrano il successo di questa stagione turistica che, però, in altri momenti avrebbero messo a dura prova la viabilità di Ischia. «Ed invece grazie a questo dispositivo – continua l’ex vigile urbano – viene ben disciplinato traffico all’interno dell’area portuale». In pratica tutti i veicoli destinati all’imbarco, non muniti di biglietto, devono preventivamente recarsi presso l’area di sosta SS270 per procedere alla bigliettazione e attendere l’avvio delle operazioni di imbarco. Stessa procedura per i veicoli già muniti del titolo di viaggio che, prima dell’inizio delle operazioni di imbarco devono attendere presso l’area di sosta suddetta. L’intento del servizio coordinato dagli uomini della Polizia locale e con il supporto e l’esperienza di Gennaro Giametta è quello di garantire maggiore fluidità e sicurezza all’area portuale durante i momenti di imbarco e sbarco. «Fino a qualche anno fa – continua il volontario – l’area portuale era davvero invivibile. Oggi, invece, con questo dispositivo si ha maggiore ordine nelle operazioni di imbarco e sbarco». Gennaro è orgoglioso del suo lavoro. «I turisti – ci spiega – hanno continuamente apprezzato questo dispositivo e si sono complimentati con l’amministrazione comunale che lo ha decretato e con noi che siamo operativi sul campo. Quest’anno il lavoro è stato particolare in quanto i numeri, rispetto allo scorso anno, sono stati di gran lunga maggiori e poi ci sono in essere le regole Covid che impongono il distanziamento». «Non è stato semplice – continua Giametta – ma siamo riusciti ad alleggerire il traffico cittadino aiutando la mobilità di Ischia ed anche a far rispettare le norme anti Covid». In estate il volontario Gennaro Giametta coordina le operazioni di sbarco «ma io sono sempre al servizio del Comando dei Vigili urbani e di Ischia, della mia comunità». «Non mi pesa – spiega Gennaro – continuare a lavorare anche da pensionato. Con orgoglio metto a disposizione della mia comunità la mia esperienza. E poi c’è un senso di gratitudine nei confronti del Comune di Ischia: è l’Ente che mi ha permesso di lavorare, guadagnare, farmi una famiglia e vivere una vita dignitosa. E per questo che oggi che ho tanto tempo libero, da pensionato, metto a disposizione del Comune e della mia Ischia il mio tempo». E chiosa: «Sarò anche romantico, ma questo è il mio grazie a Ischia».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x