ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Giancarlo Carriero: «Bisogna progettare una politica del traffico isolana»

LACCO AMENO – «Il problema ovviamente è sentitissimo – afferma Giancarlo Carriero – e quindi non si può che essere d’accordo con Castagna. A livello isolano bisogna progettare una politica del traffico, dove politica significa indicare orari in cui si può circolare, limiti e divieti di transito, perché per andare da un posto all’altro magari bisogna attraversare due comuni diversi, e quindi non avrebbe senso non essere coordinati. Però va fatta, urgentemente. Il problema dei mezzi pesanti è quello più clamoroso, ma il traffico ordinario non se la passa di certo meglio e, per tale motivo, esso andrebbe in qualche maniera regolamentato. Ci sono orari e zone in cui a mio avviso il traffico – suggerisce Carriero – dovrebbe essere fortemente limitato. Dovrebbe essere incentivato l’utilizzo dei mezzi pubblici e andrebbe costretta la gente a usare di più i taxi. Dico una cosa banalissima: se noi vietassimo negli orari di punta l’uso dell’auto e imponessimo quello del taxi, i tassisti lavorerebbero molto di più. A questo punto si potrebbe dimezzare la tariffa, e sarebbe una cosa che, secondo me, farebbe benissimo al traffico, all’inquinamento e al rumore di tutta l’isola. Queste politiche del traffico – conclude – vanno assolutamente prese in maniera coordinata tra tutti i comuni».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close