ARCHIVIO 3POLITICA

Giosì, Mimì e il Girasole simbolo di un legame che non conosce “tramonto”

ISCHIA – Sembra un pò la storia di una squadra di calcio che non ha ancora tesserato gli atleti ma che magari si porta avanti col lavoro iniziando a reperire magliette e pantaloncini. E così in questa estate che davvero sembra non finire mai, tra i vari rumors che si susseguono, o che vengono “lanciati” giusto per tenere alto il livello di attenzione, ne arriva uno destinato presumibilmente a rimanere una boutade  ma sul quale in ogni caso è opportuno soffermarsi. Da quel di Barano, dove sono sempre molto (forse anche troppo) informati delle isclane vicende, sembra che il nuovo caularone potrebbe avere una lista civica, in teoria quella più importante, dal nome significativo, e cioè “Il Girasole“. O meglio, diciamo che qualcuno aveva voglia di divertirsi un pò e lo ha fatto in questa singolare maniera. E allora noi, volendo per principio prenderla a scherzo, vogliamo provare a capire fino a che punto De Siano e Ferrandino possono identificarsi in questo fiore o se la scelta non ha assolutamente attinenza con le due figure.

Il girasole comune, il cui nome scentifico è Helianthus annuus è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Il suo nome generico (Helianthus) deriva da due parole greche ”helios” che significa Sole e ”anthos” il cui significato è fiore. La caratteristica di questa pianta annuale è quella di girare sempre il capolino (così viene denominata l’infiorescenza del Girasole) verso il Sole. Questo comportamento è noto come eliotropismo. Altra caratteristica del Girasole è quella di essere un fiore “multiplo”. Infatti, quello che vediamo di un color giallo acceso non è il fiore, bensì un insieme di fiori disposti secondo un preciso schema a spirale (34 in un senso e 55 nell’altro) che, come accenavamo, prende il nome di infiorescenza.

Il Girasole, proprio in virtù delle caratteristiche sopra descritte, simboleggia l’allegria, la solarità e la vivacità. Regalare quindi un fiore di Girasole equivale a rimarcare il carattere gioioso e allegro con cui, la persona che lo riceve, affronta la vita. E chissà se in questo momento l’elettorato ischitano sia così entusiasta nel sapere che molto probabilmente nella prossima tornata elettorale si ritroverà nuovamente insieme, amici come prima e più di prima, i due leader incontrastati della politica isolana dell’ultimo decennio. Ma questo è un aspetto che sarà eventualmente valutato a responso delle urne avvenuto. Un altro significato del Girasole proviene dal suo particolare comportamento. Il continuo volgere del capolino verso il Sole dall’alba al tramonto, può essere tradotto nel desiderio di voler trascorrere insieme alla persona amata un certo periodo di tempo, un’intera vita o un solo giorno. Ecco, in questo, forse, c’è un ampio significato metaforico: l’amore tra i Mimì e Giosi, infatti, sembra un qualcosa che non conosce confini e, soprattutto, tramonto. Meditate gente, meditate.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button