ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Giovanni Lombardi: «Basterebbe far rispettare l’ordinanza di divieto di sbarco»

ISCHIA – «Siamo una località turistica – dice Giovanni Lombardi – ed è indispensabile che venga approntata una seria disciplina. Tuttavia basterebbe far rispettare l’ordinanza, in vigore da dieci anni, relativa al divieto di sbarco per i non residenti invece di mettere in campo altre iniziative. Questo non è il periodo per concertare certe cose: bisogna certamente riunirsi intorno a un tavolo e discutere di queste cose – afferma il presidente dell’Atec – ma non di certo ad agosto. Noi siamo favorevoli a tutto, purché vengano rispettate le esigenze di ogni categoria. Vogliamo far viaggiare i camion di notte? Va benissimo, ma devono esserci anche i traghetti a quell’ora, altrimenti andiamo in difficoltà, soprattutto se consideriamo il fatto che l’ultimo mezzo da Pozzuoli salpa alle 19,00. Possiamo discutere con i sindaci e le associazioni di categoria anche se la soluzione già c’è. Perché le compagnie di navigazione non fanno rispettare le regole e fanno sbarcare chiunque? Il divieto era stato creato per limitare sulle isole minori, nel periodo di massima affluenza turistica, l’accesso sia alle vetture che ai camion dei non residenti. Per i trasgressori – conclude – sono previste delle pesanti sanzioni: perché i Comuni non iniziano a multare i furbi?».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close