Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Giustizia, Anche il settore penale a rischio

ISCHIA. L’ufficio del settore penale della sede ischitana del Tribunale rischia di rimanere senza funzionario. La dottoressa Raffaele ha visto scadere il suo incarico a dicembre. L’avvocato Cellammare ha quindi contattato la dottoressa Castellano, dirigente dell’ufficio del personale presso la Corte d’Appello, chiedendo che il dottor Cioffi, delegato, predisponesse un provvedimento d’applicazione di sei mesi, rinnovabile, per la dottoressa, fino a quando non sarà stabilita una sostituzione determinata dal Ministero.  Il Tribunale ha compreso che, con il rinnovo triennale della proroga per la sezione ischitana  fino al 2022, la cessazione dell’applicazione dall’ufficio per la dottoressa Raffaele al 31 dicembre scorso non ha più ragion d’essere.  Non c’è invece nulla di nuovo all’orizzonte per quanto riguarda la sostituzione della dottoressa Rosa Di Maio, l’apprezzata funzionaria della cancelleria civile, andata in pensione a dicembre dopo 40 anni di carriera. Non ci sono sostituti pronti, e dunque in sostanza la risposta da Napoli alle istanze ischitane è una: arrangiatevi, almeno per il momento. Compito improbo, visto il carico di lavoro e gli indifferibili adempimenti necessari per far funzionare la macchina giudiziaria, i cui processi settimanali non si fermano. Una situazione analoga la vivono nella vicina isola di Capri, dove al momento usufruiscono dell’applicazione di un funzionario proveniente da Napoli.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x