CRONACA

Giustizia, c’è l’incontro al Senato: salta l’assemblea degli avvocati

Cellammare e Pascale convocati a Roma per discutere dell’emendamento sulla stabilizzazione della sede giudiziaria, ma la data fissata dalla senatrice coincide con l’adunanza dell’Assoforense, che dovrà essere rinviata

È finalmente arrivata la convocazione da parte della Commissione giustizia al Senato. L’appuntamento auspicato dai rappresentanti dell’avvocatura e dei Comuni isolani è stato tuttavia fissato proprio al 29 aprile, data in cui era stata convocata l’Assemblea dell’Associazione forense dell’isola d’Ischia. La coincidenza rende molto probabile uno spostamento della data per l’assemblea, per non perdere l’occasione di interloquire con un parlamentare, la senatrice Riccardi, sulle problematiche che attanagliano la giustizia isolana. Si tratta infatti di cercare di reinserire nel disegno di legge sulle isole minore l’emendamento per la stabilizzazione definitiva della sede locale del Tribunale con il riconoscimento di sede disagiata. La senatrice aveva ricevuto una corposa relazione redatta dall’avvocato Cellammare, presidente dell’Assoforense, che ha indotto la parlamentare a fissare l’incontro a cui il professionista interverrà insieme al sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, in rappresentanza delle amministrazioni isolane.

Vista l’importanza della posta in palio, e l’incertezza sulle tempistiche per l’esame dell’emendamento davanti alle Commissioni riunite, con ogni probabilità l’assemblea dell’associazione forense sarà posticipata di alcuni giorni. Come si ricorderà, il direttivo in carica aveva rassegnato le dimissioni rimettendo il mandato all’assemblea, dove la minoranza guidata dall’avvocato Barbieri, promotore del gruppo “dissidente” denominato “La Nuova Curia”, ha promesso di dare battaglia per vedere riconosciute le proprie istanze, anche a costo di andare verso la rottura dell’unità della classe forense. L’appuntamento istituzionale arriva dunque in un momento delicato su vari fronti.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close