Statistiche
CRONACA

Giustizia, per gli avvocati nuova “missione” a Roma

La settimana prossima una delegazione forense sarà accolta al Ministero della Giustizia, mentre il direttivo dell’Assoforense isolana parteciperà alla seduta straordinaria del Consiglio dell’Ordine degli avvocati partenopei per discutere le problematiche della Sezione distaccata

Non si ferma l’azione dell’Assoforense isolana per cercare di venire a capo del doppio rebus costituito dalle disfunzioni della locale sede giudiziaria e dal concreto pericolo di chiusura della stessa. Giovedì prossimo 22 luglio, alle 11.30, su richiesta del Presidente dell’Ancim Francesco Del Deo che aveva recepito le istanze dell’Assoforense, una delegazione di avvocati si recherà nella Capitale dove sarà accolta al Ministero della giustizia. La delegazione sarà composta dal presidente dell’Assoforense di Ischia Gianpaolo Buono, dal presidente del Consiglio dell’Ordine di Napoli Antonio Tafuri, dal rappresentante del Consiglio Nazionale Forense Francesco Caia, e dallo stesso presidente Ancim. La notizia, arrivata nella serata di ieri, riaccende le speranze per una risoluzione dei problemi che attanagliano la giustizia locale, grazie a un rinnovato dialogo con gli attuali referenti politici.

Nei giorni scorsi era in programma il ventilato incontro con il capo di gabinetto del Ministero della giustizia, che tuttavia è stato rinviato, in quanto il periodo non è dei più propizi: il governo, già alle prese con le conseguenze dell’emergenza sanitaria, ha concentrato la sua attenzione anche sul progetto di riforma della giustizia. Circostanza che ha reso ancora più improba la missione del direttivo dell’associazione, che comunque l’altroieri si è recato in Regione per cercare di fare il punto della situazione; si cerca anche di mantenere i contatti con i gruppi parlamentari.

Sempre la prossima settimana, precisamente mercoledì 21, il direttivo dell’Assoforense guidato dal presidente Gianpaolo Buono parteciperà alla seduta in sessione straordinaria del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, proprio per discutere delle problematiche che affliggono la sezione distaccata di Ischia. Intanto, l’evoluzione degli eventi ha reso impossibile programmare l’assemblea associativa entro il mese di luglio, come inizialmente ci si proponeva.

A questo punto, è realistico pensare che essa sarà spostata a settembre. L’ultima si era svolta a metà maggio, quando la giustizia isolana era finita nella bufera per la vicenda relativa al trasferimento del coordinatore della sezione di via Michele Mazzella, dottor Polcari, soprattutto in relazione a quanto era trapelato dalla proposta di delibera del Consiglio Superiore della Magistratura su tale trasferimento, in particolare riguardo a certe espressioni utilizzate dall’ex presidente del tribunale che auspicava la chiusura della sede giudiziaria isolana. Parole che scatenarono la dura reazione dei professionisti isolani, fino a dichiarare lo stato di agitazione permanente, senza escludere iniziative più ficcanti. Intanto, la sezione distaccata continua a soffrire della mancanza di personale, cosa che si riverbera direttamente sulla quotidiana attività d’udienza e di gestione dei procedimenti.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex