Statistiche
ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Gli studenti del Liceo Ischia all’Opera

ISCHIA.  I liceali all’Opera. Alcuni ragazzi del Liceo Statale di Ischia hanno partecipato giovedì scorso alla rappresentazione del Falstaff presso il Teatro San Carlo di Napoli. L’iniziativa è stata molto apprezzata dagli studenti, che erano accompagnati dalla Professoressa Impagliazzo e dal Maestro Salvatore Ronga del Laboratorio Teatrale del Liceo Statale. Il gruppo, composto da oltre venti ragazzi, in prevalenza del triennio, era composto di attori in erba. Molti di loro sono infatti i protagonisti dell’Edipo K, l’opera scritta da Salvatore Ronga che andrà in scena al teatro “Alessandro Bonci” di Cesena nell’ambito del Festival Nazionale del Teatro Scolastico. La partecipazione allo spettacolo al San Carlo è stata resa possibile grazie all’adesione del Comune di Ischia alla Carta dei Comuni proposta dalla Fondazione San Carlo e accolta dal sindaco d’Ischia. I prossimi a beneficiarne saranno gli anziani ultra sessantenni che andranno al “Giulietta e Romeo” in programma a giugno e 200 studenti delle medie che faranno visite guidate al Teatro. La Carta dei Comuni, un progetto pensato e voluto dalla Fondazione Teatro San Carlo,  garantisce per la stagione Operistica 2015/2016 la presenza del logo dei comuni su tutti i programmi di sala e sul sito internet del Teatro di San Carlo  un numero di posti platea riservati a giovani e anziani per lo spettacolo “Falstaff” e il balletto “Romeo e Giulietta”,  ingressi alle visite al Teatro nonché la possibilità per i cittadini dei Comuni convenzionati di richiedere al teatro la Card dei comuni che dà diritto a 2 biglietti e a 2 abbonamenti alla stagione Sinfonica o Lirica a prezzo ridotto, inviti a conferenze e incontri che si svolgeranno in Teatro, la possibilità di fruire a prezzi ridotti degli spazi a disposizione della Fondazione per l’organizzazione di eventi propri (Conferenze stampa, convegni), e la possibilità ricreare itinerari turistici collegati alle iniziative della Fondazione ed alla visita del Teatro. Una serie di agevolazioni, quindi, di vastissimo respiro, nell’ambito di  un’iniziativa davvero meritoria per cercare di avvicinare i giovani al teatro e alla tradizione operistica, e per dare la possibilità a pensionati e anziani di godere agevolmente gli spettacoli del più antico teatro d’opera del mondo ancora in attività. Una nota di merito per l’amministrazione del Comune d’Ischia, che ha opportunamente aderito alla proposta della Fondazione, dimostrando di tenere nel dovuto conto la crescita culturale dei giovanissimi ma anche di altre fasce sociali.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x