Statistiche
CRONACA

Goodbye Ghirelli, i sindaci: «perchè si volta pagina»

L’Evi saluta l’ormai ex liquidatore, al suo posto si insedierà Francesco Condurro. A Il Golfo Rosario Caruso, Giovan Battista Castagna e Dionigi Gaudioso spiegano le motivazioni del cambio al vertice

Evi, si cambia. Lo hanno deciso i sindaci riuniti in sede di assemblea del Cisi mercoledì mattina. La decisione è stata votata all’unanimità. «Ho partecipato all’assemblea assieme al sindaco Irene Iacono. Prima di andare in assemblea con il sindaco ci siamo confrontati con tutti i componenti della maggioranza. Si tratta, quindi, di una decisione condivisa e le decisioni assunte rappresentano le posizioni dell’intera amministrazione di Serrara Fontana», chiarisce Rosario Caruso ex sindaco e fresco di nomina di vice di Irene Iacono. «Ho relazionato – continua – all’amministrazione di Serrara in virtù della mia precedente partecipazione a tutte le assemblee. E proprio in passato abbiamo più volte chiesto al liquidatore Ghirelli di andare a modificare quella che era una delibera assunta nel 2016 che accollava le manutenzioni straordinarie a carico dei Comuni. Delibera rispetto alla quale ho più volte manifestato le mie perplessità in quanto consapevole del fatto che i Comuni difficilmente avrebbero potuto accollarsi degli oneri di questo tipo». E continua: «E poi c’è stata anche la gestione di queste manutenzioni che non è stata sincronizzata tra Evi e Comuni e quindi ci sono state ulteriori criticità rispetto a questo aspetto». Gli amministratori comunali, secondo quanto dice Caruso avrebbero «Più volte sollecitato il liquidatore ad intervenire sul punto, ma anche a dare maggiore coinvolgimento delle amministrazioni in ordine proprio alla gestione».

Nel corso dell’assemblea di mercoledì, quindi «Sono state avanzate delle perplessità che sono emerse tutte quante rispetto al progetto di bilancio che è stato presentato e che doveva essere approvato in assemblea che conteneva, appunto, le manutenzioni straordinarie ed altri aspetti contabili». Da qui la decisione di sostituire Ghirelli. «Per questo c’è stata una presa di coscienza che non si è andati in sintonia tra quello che è il volere delle amministrazioni e quelle che sono le determinazioni assunte dal liquidatore». «Ringraziamo Pier Luca Ghirelli – ha detto in chiusura Rosario Caruso – per il lavoro svolto fino ad oggi». Più laconico il sindaco di Barano Dionigi Gaudioso. «Questa è una nomina ponte in quanto si tratta di un periodo nel corso del quale devono essere poste delle modifiche al bilancio, dopodichè dobbiamo subito uscire dalla liquidazione». «E di questo tutti ne siamo d’accordo», sottolinea il sindaco di Barano. E conclude: «Appena si uscirà dalla liquidazione ci sarà il nuovo consiglio di amministrazione. Tutti in modo compatto siamo favorevoli affinchè l’Evi resti a Ischia e la gestione dell’acqua sia isolana». Parla di «decisione sofferta» il sindaco di Casamicciola Giovan Battista Castagna. «Non abbiamo posto in essere questa scelta a cuor leggero. Di mezzo c’è una questione importante ovvero la liquidazione dell’Evi e tutti i sindaci insieme abbiamo cercato la soluzione migliore».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x