ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Graffiti imbrattano la chiesa del Soccorso, che pessima cartolina per l’isola!

FORIO – Non è la prima volta che sulle colonne del nostro quotidiano diamo spazio alle condizioni in cui versa il piazzale del Soccorso, nel Comune di Forio. Uno dei simboli della forianità e dell’intera isola d’Ischia da tempo immemore è abbandonato a se stesso, benché sia quotidianamente frequentato da centinaia di turisti, che rimangono rapiti dalla bellezza dell’impareggiabile tramonto che si può godere dallo spazio antistante la chiesa del Soccorso. Ed è proprio di quest’ultima che oggi vogliamo parlarvi. Nel corso della giornata di venerdì, su segnalazione di un nostro lettore che stava passeggiando a Forio in compagnia di alcuni amici non isolani, siamo venuti in possesso di materiale fotografico che non possiamo far altro che definire sconcertante. Le istantanee scattate dal cittadino ischitano – che vi mostriamo per dovere di cronaca – testimoniano in maniera eloquente lo stato pietoso in cui si presenta quello che, a rigor di logica, dovrebbe rappresentare uno dei più fulgidi emblemi del Comune di Forio e dell’isola verde, e che invece è mortificato da una serie di graffiti – o, per meglio dire, sfregi – lasciati da qualche imbecille.

A questi writer falliti andrebbe spiegato che il luogo in cui hanno deciso di dare sfogo alla propria “creatività” è un bene d’interesse pubblico e non casa loro, anche se dubitiamo fortemente che i loro genitori sarebbero felici di vedere le pareti delle proprie abitazioni imbrattate da simili indecenti scarabocchi che con l’arte hanno ben poco a che fare. Intanto, come più volte sollecitato da qualche abitante di Forio, speriamo che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Del Deo decida di installare al più presto delle telecamere nell’area del piazzale del Soccorso, in modo tale da individuare questo manipolo di incivili, che dopo essere stati denunciati alle competenti autorità per deturpamento del patrimonio storico-artistico, andrebbero obbligati a ripulire – a proprie spese – il danno che hanno causato all’immagine dell’intera comunità.

Francesco Castaldi

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close