Statistiche
ARCHIVIO 5

I cittadini di Forio chiedono il ripristino della stazione della stazione dei Carabinieri

di Sara Mattera

FORIO – Si riaccendono i riflettori, ancora una volta, sulla stazione dei carabinieri di Forio o, per meglio dire, sul ripristino di essa nel suddetto Comune. Come ricorderete, lo scorso mese di giugno vi avevamo parlato della lettera indirizzata dal Consigliere di Forio, Maria Chiara Conti, al sindaco Francesco Del Deo con la quale lo aveva sollecitato ad accelerare le pratiche per risolvere la questione relativa alla collocazione della Caserma dei Carabinieri di Forio, il cui personale da due anni è stato trasferito presso la stazione di Casamicciola Terme, in seguito alla chiusura della storica sede di Via Matteo Verde.

«In ragione dell’utilità pubblica e della sicurezza della cittadinanza – aveva scritto la Conti nella suddetta nota – si invitano i responsabili degli uffici a voler con ogni urgenza predisporre gli atti necessari affinché sia risolta la questione dei locali per la Caserma di Forio. In numerosi incontri sembrava che i locali degli ex vigili fossero disponibili e, vista l’offerta di fitto da parte dei vertici dei Carabinieri, potremmo anche iniziare a risolvere entro l’anno la situazione dei fitti passivi sollecitati dal Consiglio dei revisori dei conti». Nella missiva, quindi, la Conti aveva proposto la ricollocazione della Caserma all’interno dell’ex comando dei vigili di Forio, nel rione Genala, ceduto, tempo addietro, in comodato d’uso al Regno di Nettuno.

«Ci sono delle situazioni tecniche – aveva concluso la Conti – che il Comune deve risolvere, delle obbligazioni legate a questa situazione. Spero vivamente che ci sia una reale volontà da parte dell’amministrazione di risolvere il problema». Successivamente, poi, sulla scia di queste sollecitazioni, il sindaco Del Deo – stando ad alcune indiscrezioni trapelate a tal proposito – aveva avuto un incontro con il capitano della compagnia dei carabinieri di Ischia, Andrea Centrella dichiarando di essere disponibile a mettere a disposizione dei militari dell’arma un locale che risultata da tempo inutilizzato, sito nel suddetto rione. Nonostante tutte le buone intenzioni da parte dell’amministrazione comunale, però, la questione risulta essere ancora in stallo e da mesi si attende il responso da parte dei vertici dell’arma dei Carabinieri in merito al possibile trasferimento.

Ecco perché, nella giornata di ieri, il Comitato Civico per la sicurezza di Forio ha lanciato una petizione sul sito change.org al fine di reclamare, ancora una volta, a gran voce, il ritorno della stazione dei Carabinieri in quel di Forio. «Da quando il più grande Comune di Ischia – ha scritto il Comitato – è rimasto privo della stazione dei Carabinieri alcuni anni fa, la situazione dell’ordine pubblico è gravemente peggiorata. Le cronache locali e nazionali riportano molto più frequentemente di prima episodi di aggressione, bullismo, spaccio di sostanze stupefacenti, furti in appartamento, tentativi di stupro ai danni di residenti e villeggianti. Per un paese turistico è un pessimo biglietto da visita». Nella petizione, il Comitato ha, inoltre, sottolineato quanto sia disdicevole l’assenza della stazione dei carabinieri su di un territorio, come quello di Forio, sempre più avvezzo ad episodio di criminalità.

Ads

«La movida foriana è ormai pericolosa e senza controllo. Ischia è la terza isola italiana per popolazione, dopo Sicilia e Sardegna, e produce posti di lavoro preziosi in una regione economicamente depressa come la Campania e una reputazione da tutelare in Italia e nel mondo. E’ inconcepibile che il suo comune più grande sia privo di una caserma dei Carabinieri o della Polizia di Stato. Presidiare il territorio è un investimento di sicurezza, serenità e sviluppo turistico sostenibile. Ma questo è contrario alla logica scellerata dei tagli lineari a scuola, sanità e sicurezza, a Ischia così come in Campania e in tutta Italia. Forio sta diventando un luogo pericoloso, d’estate e d’inverno. Chiediamo quindi il ripristino immediato della stazione dei Carabinieri in un luogo facilmente accessibile, e nel frattempo una stazione mobile che sosti stabilmente in zona centro. Inoltre Forio è un sovraffollato porto di aliscafi, che rifornisce notoriamente di sostanze stupefacenti il paese delle torri saracene e le zone limitrofe, saltando il ben più sorvegliato porto del comune di Ischia. È interesse di tutti i residenti, degli operatori turistici, dei villeggianti, dei minorenni e dei loro genitori che il nostro paese ritorni sicuro e presidiato».

Ads

La suddetta petizione, non appena avrà raggiunto un buon numero di firme, sarà inviata al Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, al Comando dei Carabinieri della Regione Campania, al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e,ovviamente anche al sindaco di Forio, Francesco Del Deo con la speranza che, una volta e per tutte, siano presi adeguati provvedimenti.

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x