CRONACA

I Maronti invasi dai rifiuti, i Verdi: «Pulizia subito, basta con l’uso della plastica»

Dopo la mareggiata, gli arenili sono coperti di ogni tipo di immondizia

Bombole del gas, poliuretano e tanta plastica: «Il mare ci restituisce la nostra immondizia» commenta Mariarosaria Urraro, Commissario dei Verdi Ischia, nel commentare una serie di immagini scattate nel giorno dell’Immacolata sulla spiagga dei Maronti. «A seguito delle mareggiate il mare restituisce una parte dell’immondizia che finisce in acqua. Chiediamo all’amministrazione del comune di Barano d’Ischia di attivarsi nell’immediato per ripulire l’arenile, prima che l’immondizia ritorni nuovamente a mare. Ricordando che la plastica è responsabile della morte di pesci e tartarughe marine.

Come Leopoldo, il capodoglio spiaggiato a Forio d’Ischia lo scorso gennaio e che nel suo stomaco furono trovati plastica e nylon. Quello che finisce a mare, finisce nel nostro piatto, a cominciare dal sale». La Urraro cita anche una ricerca di Greenpeace e dell’università di Incheon, da cui è emerso che anche nel nostro sale marino, utilizzato per condire le nostre pietanze, è stata riscontrata la presenza di micro plastiche: «Questo è un fatto che deve farci riflettere e assumere comportamenti più responsabili e rispettosi della natura. Chiediamo inoltre alle amministrazioni dell’isola d’Ischia il rispetto delle ordinanze per quanto riguarda la vendita e l’uso di plastica non biodegradabile. Chiediamo che si proceda ai controlli nei supermercati e bar e in tutte le attività commerciali», conclude l’esponente dei Verdi.

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close