Statistiche
ARCHIVIOSPORT

I migliori marcatori della Serie A: le statistiche

La scorsa stagione è stato il laziale Ciro Immobile a portarsi a casa il titolo di capocannoniere della Serie A, segnando più gol dei campioni rivali Cristiano Ronaldo e Romelu Lukaku, rispettivamente idoli di Juventus e Inter.

Oltre a centrare la porta con una facilità disarmante, questi campioni sono anche dei veri e propri trascinatori d’animi: dei compagni in campo e nello spogliatoio, ma anche dei fan che tifano da casa con grande passione, rammaricati di non poter seguire i propri beniamini negli stadi.

CR7

È stato superato il giro di boa del campionato di Serie A 2020/2021 e Cristiano Ronaldo sembra essere il successore di Ciro Immobile, attuale detentore del titolo di bomber del massimo campionato d’Italia. In un anno in cui la Vecchia Signora non domina la classifica come era successo consecutivamente negli ultimi 9 anni, l’apporto di Ronaldo è comunque importantissimo – e non solo in termini di reti segnate. A questo proposito, i dati fino all’8 febbraio parlano di 88 gol totali con la maglia bianconera (68 in Serie A e 20 nelle rimanenti competizioni).

Il 27 dicembre 2018 i titoli bianconeri erano sbarcati sul listino principale di Piazza Affari, e da allora la corsa alle azioni non ha fatto che crescere. E gli addetti ai lavori sono certi che l’arrivo, due anni fa, del campione portoghese a Torino sia senza dubbio uno dei principali meriti della fiammata di Borsa.

Ads

E non finisce qui, perché CR7 non ha solo riempito d’orgoglio i cuori degli juventini, fatto schizzare il valore delle azioni, ma ha anche innescato un ciclo di rapida crescita dei ricavi.

Ads

Gol e denaro: Ronaldo, insomma, fa innamorare tifosi e dirigenti.

Lukaku

Il belga è un punto fermo indispensabile per Conte e i suoi: a parlare sono i numeri ma anche il carisma. Secondo i siti di scommesse sportive online, l’Inter è la favorita per la vittoria dello scudetto – dopo essere stata esclusa dalle coppe europee e aver visto sfumare anche l’opportunità di andare in finale di Coppa Italia, dove invece andranno Juventus e Atalanta. E secondo i bookmaker, i nerazzurri sono anche i favoriti per la vittoria nel derby della Madonnina, in calendario per il 21 febbraio: si tratta di una partita di fondamentale importanza per la corsa allo Scudetto e anche una partita importantissima per il leader, Lukaku. È proprio in questo genere di match che Romelu diventa vitale per la squadra, perché:

  • È efficace in zona gol;
  • Ha spirito di sacrificio;
  • È un uomo di squadra, si muove in attacco ma torna a centrocampo per aiutare i compagni;
  • È molto rispettoso, sul prato verde come negli spogliatoi;
  • È affidabile.

Ibrahimovic

Da quando è tornato al Milan, la squadra ha letteralmente cambiato volto e per la prima volta dopo diversi anni nell’ombra è in corsa per lo Scudetto. Zlatan è tornato a vestire la casacca rossonera dopo 8 anni, e con lui il Milan non si è più fermato e ha cambiato pelle. Proprio come Cristiano Ronaldo e Romelu Lukaku, anche il valore di Ibra va oltre le reti segnate – per quanto importanti siano i gol.

Ibrahimovic porta a Milanello e a San Siro una mentalità da vero campione, alza il livello tecnico e sprona tutti i compagni. Ha portato i ragazzi di Pioli alla conquista del titolo di campioni d’inverno e, nonostante, come anticipato, le quote dei bookmaker diano i cugini dell’Inter come favoriti a fine stagione, le statistiche, al contrario, parlano diversamente: negli ultimi decenni, infatti, i campioni d’inverno si sono quasi sempre confermati anche in primavera.

I dati fino al 13 febbraio vedono CR7 guidare la classifica dei capocannonieri della stagione corrente, con 16 gol di cui 4 rigori, in 18 presenze. Lo seguono, appunto, Lukaku (con 16 gol in 21 presenze) e Ibra con 14 reti in 12 partite. L’ex numero 1 dello scorso campionato, Ciro Immobile, è per ora fermo a 14 palle insaccate in 20 match giocati, ma il campionato è ancora lungo e questi numeri possono essere stravolti – e non ci sono dubbi che i campioni impegnati nelle competizioni europee possano arrivare più affaticati al weekend.

Avranno ragione i portali di betting online e vincerà l’Inter? Lukaku guiderà i suoi allo Scudetto e scavalcherà Ronaldo nella classifica dei cannonieri? Non resta che seguire ogni partita, perché il bello del calcio è che non si può mai dare nulla per scontato.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x