ARCHIVIO 5

I sindaci “rivogliono” il Regno di Nettuno

ISCHIA – Arriva una svolta nella vicenda dell’Area Marina Protetta, Regno di Nettuno. Ieri, infatti, i Sindaci dei sei Comuni isolani insieme al primo cittadino di Procida si sono riuniti ed hanno stabilito la “strategia” da adottare, nelle prossime settimane. L’obiettivo è chiaro: riprendersi la gestione dell’Area Marina Protetta, dopo il commissariamento del Ministero e tutto ciò che da questo si è scaturito, compreso il ricorso avverso al procedimento, rigettato dal TAR.  Con una nota, infatti, il Dicastero dell’Ambiente – Direzione Generale per la Protezione della Natura e del Mare, nello scorso aprile ha comunicato al Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno” la revoca dell’affidamento per la gestione provvisoria. Il Decreto n. 74 del 17 aprile 2015, emesso dal Ministero dell’Ambiente, disponeva il commissariamento dell’AMP, non solo con la revoca dell’affidamento, ma come prevede la procedura, con il contestuale affidamento della stessa gestione alla Capitaneria di Porto di Napoli, fino all’insediamento del nuovo soggetto gestore che sarà individuato. Contro questa decisione del Ministero, il Consorzio ha mosso un ricorso al TAR, al quale si è aggiunto “ad adiuvandum” il Comune di Forio.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button